L’inceneritore Campania: non brucia rifiuti, ma chi dovrebbe risolvere il problema si.

In circa 14 anni, in Campania si sono alternati 6 commissari straordinari. Che avrebbero dovuto risolvere il problema rifiuti, ma che sono sempre tornati a casa con le pive nel sacco. E 2 miliardi di euro in meno…nelle tasche dei cittadini.

Qualunque sia il motivo, siamo di fronte al fallimento della politica e delle persone che la amministrano a livello locale. Non solo: si può solo rimanere basiti innanzi all’atteggiamento della società civile che tutte le volte che si propone una soluzione vi si oppone, aizzata da capipopolo più preoccupati di cavalcare elettoralisticamente il dissenso di chi non vuole che si risolvano i problemi sacrificando il proprio orticello, che della reale e vergognosa situazione.

Camorra e incapacità di governo hanno prodotto questi risultati.
Avanti il prossimo, il settimo, che ugualmente sarà incenerito, bruciato da una burocrazia mastodontica e da un profondo e radicato disinteresse dei politici locali e della gente in generale (che quei politici puntualmente rivota)…ma prego, provi pure!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: