Ho visto “Viva Zapatero”. Deprimente.

Una mega stronzata, fondata sull’errata presunzione ideologica d’aver diritti che in realtà non esistono!

Per quanto Sabina Guzzanti e i suoi colleghi “martiri” del regime berlusconiano strepitino da ogni pulpito rifacendosi all’articolo 21 della Costituzione, esso, che gli piaccia o no, tutela la libertà di ogni individuo di manifestare a proprio piacimento il proprio pensiero, MA…ma non impone doveri a terzi obbligandoli a dare lo spazio necessario a quelle voci. Eppure, tra quei martiri vige quella profonda convinzione interiore per cui a loro è tutto dovuto e nulla può essere sottratto. La tivù era il loro giocattolino e lo usavano come più gli piaceva; vederselo portare via è stato traumatico. E in pieno sconvolgimento mentale hanno perso di vista la realtà delle cose. Hanno gridato al regime, alla dittatura, senza rendersi conto che non poteva esservi nè regime nè dittatura che avrebbe mai permesso loro di esprimersi in quei termini. Di più: oggi, che tutto è cambiato, che Berlusconi non è più al governo, ma ivi ci sono gli amici dei martiri di ieri, quelli che giravano in tondo assieme a loro, i comunisti e i finti moderati di sinistra, e la Rai (soprattutto) non è più “di proprietà” del Cavaliere, nulla è cambiato. Scusate il gioco di parole, ma se ieri c’era un regime e attualmente non è cambiato niente, allora logica vorrebbe che anche oggi ci fosse qualcuno che si preoccupasse per la deriva totalitaria del governo Prodi.

Ma non è così.
Il che ci riporta alla tesi di partenza. Ovvero, che la televisione era un mezzo per diffondere il proprio credo ideologico. Ora che invece quel credo dovrebbe ben essere rappresentato dagli attuali governanti…è meglio non sollevare troppe questioni, che tra compagni ci si aiuta, mica ci si fa fare figure di merda!

Questo è un esempio, ma è anche la storia politica della sinistra.
Bravissima a fare opposizione sparando parole al vento nella speranza che qualcuno le raccolga e se ne convinca; bravissima a martellare la gente con argomentazioni campate per aria e prive di fondamento finchè quella stessa gente non riesce più a distinguere il vero dal non-vero; bravissima a delegittimare l’avversario e quel ch’è peggio, a strumentalizzare la democrazia che in realtà sta per prima violando.
Bravissima a criticare, ma poi…in concreto…
Sembra stupido, ma citare la Costituzione a corrente alternata, alias, quando fa più comodo, è il modo peggiore di vivere la democrazia. Parlare dell’articolo 21 sostenendo che “democrazia e censura (quella che hanno in testa loro) non possono convivere”, dovrebbe valere tanto quanto parlare dell’articolo 49 e il 56 per cui ogni individuo ha il diritto di associarsi in parito e di essere eletto. Delegittimare un uomo che ha tutti i requisiti giuridici, ma forse non quelli ideologici di sinistra (poichè troppo ricco?!) non può stare assieme alla vera cultura democratica di un paese.

Eppure, una stronzata dietro l’altra, la sinistra, coi suoi comici esponenti è riuscita a realizzare una “guerra civile strisciante” nel Paese, spargendo d’odio ogni singola azione e giornata del suo avversario politico.
Ecco il nemico: Berlusconi. Ed ecco che per farlo fuori si è disposti a tutto…anche a dire una falsità dietro l’altra!
A quanto pare, hanno imparato bene la lezione di Michael Moore: prendi spezzoni di immagini e le monti ad hoc, per come ti servono; ne fai un bel documentario e lo dai in pasto agli invasati dall’odio personale contro Berlusconi.
E il gioco è fatto…

Ecco a voi…Viva Zapatero. Il fallimento della cultura democratica italiana!

Annunci
Comments
11 Responses to “Ho visto “Viva Zapatero”. Deprimente.”
  1. ilpensatore ha detto:

    queste son quelle tipiche freddure di chi non ha niente da dire…e allora si rifugia in frasette fatte o luoghi comuni senza sbocco di niente!

    comunque si, sono un “sognatore”…nel senso che tutte le volte sogno di poter avere a che fare con gente diversa da quella come te…

  2. Anonimo ha detto:

    E’ proprio vero che chi dorme troppo pensa d’essere sveglio anche mentre sogna.

    Continua a sognare, “Il Sognatore”.

  3. F ha detto:

    Ha ha ha ha… :))) si si detto da amanti di dittatori mediatici non mi fa che piacere!… rinominati in “oscurantismo” che sei più credibile! :)))

  4. libertà ha detto:

    di intellettualoidi come te il paese non ha nessun bisogno..

  5. F ha detto:

    Si si pensatore… la mia è una reazione isterica al tuo Vangelo.

  6. ilpensatore ha detto:

    F, non credo si tratti di “nulla mentale”…o forse la tua è una reazione isterica alla verità?

  7. F ha detto:

    libertà senza sostanza… parole in libertà! il nulla metale.

  8. libertà ha detto:

    F la terribile ed opprimente propaganda di cui il tuo intelletto è vittima la si ritrova condensata nella tua critica ad un articolo ineffabile,chiaro e coraggioso.Coraggioso,perchè smarcare la mente dal torbido e strisciante vischiume che pervade la società italiana è un atto di grande coraggio.Mitico Pensatore

  9. ilpensatore ha detto:

    a quali falsità ti riferisci?

    se poi l’articolo ti appare comico, allora…meglio così…perchè vuol dire che a far ridere son bravi tutti…perciò mi proporrò alla conduzione di un programma tutto mio in Rai. E se non me lo daranno spero proprio tu scenda in piazza con me e per me…a difesa dell’articolo 21!!!

    sulla scelta degli argomenti, F, mi pare che far mostra delle differenze tra il dire e il fare (e quindi l’ipocrisia e l’incoerenza di una certa cultura) non sia del tutto da scartare per sostenere quanto sia deleterio un certo modo di pensare…

  10. F ha detto:

    La terra è piatta!

    L’articolo dice falsità in alcuni punti per i fatti accaduti e per quelli che accadono oggi, partendo da una critica reale (certamente opinabile o meno); poi il tutto condito la generalizzazione (provatamente inverosimile) propagandistica che ne fa un articolo… comico!

    Tra l’altro appena qualche articolo sotto hai usato lo stesso e identico stile (ma è una tecnica) per attaccare Veltroni… la propaganda fa breccia su menti deboli, da qualunque parte venga!

    Ci sono argomenti più validi per portare avanti una idea… altrimenti poi anche le buone critiche (quelle che riguardano i mali di una ideologia o i fatti che realmente accadono) rischiano di cadere nell’incredibile!

Trackbacks
Check out what others are saying...
  1. […] Efron Link to Article michael moore Ho visto “Viva Zapatero”. Deprimente. » Posted at il […]



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: