Contro le proteste selvagge, applicare la legge!

Ormai in Italia si credon tutti dei padreterni. Chiunque si sente in diritto di danneggiare il prossimo (incolpevole) pur di affermare un proprio interesse o una propria idea.
Egoismo? Menefreghismo? Distorta concezione dello strumento “sciopero”? Lezione deleteria da parte dei sindacati?
Mettetela pure come volete, ma di fronte ad atteggiamenti di questo tipo, oltretutto improvvisati, la risposta dello Stato deve essere forte. E non titubante per il sol fatto che invece che un povero scemo, in mezzo ai binari ce ne stanno duecento. Altrimenti che “forza” pubblica sarebbe quella di cui si serve lo Stato per mantenere l’ordine al suo interno?!

Esiste un reato specifico, previsto all’articolo 340 del codice penale, che è quello di “interruzione di pubblico servizio“. Ora, come minimo, quindi, mi aspetto che quei sedicenti scioperanti siano perseguiti, dal momento che oltre al loro treno hanno bloccato 50 altri treni e una stazione intera, quella di Roma Tiburtina per ben 12 ore! Ma non mi stupirei se qualche passeggero, tra quelli che a causa di questa manifestazione scriteriata, hanno perso coincidenze, aerei, traghetti, pullman, incontri di lavoro ecc, chiedessero un bel risarcimento. Io lo farei!
Contrariamente, in caso di passività delle istituzioni di fronte a questo scempio della cultura del che-me-ne-frega-a-me, questa convinzione deleteria potrebbe continuare ad estendersi a macchia d’olio! E che si faccia sapere come sono stati puniti questi soggetti.

Non entro nel merito, perchè in ogni caso risibile di fronte alle conseguenze generali provocate da questo gesto di protesta. C’è stata una sproporzione gigantesca. Soprattutto in virtù del fatto che a rimetterci sono, come al solito, terzi che non c’entrano niente con quelle “vertenze”.

Non stiamo discutendo di diritto allo sciopero. Ma di tutela dei cittadini che devono vedersi garantito il regolare e tranquillo sfruttamento dei mezzi pubblici di trasporto senza questo tipo di interruzioni illecite!
Abbattiamola questa mentalità per cui per avere visibilità devo necessariamente creare problemi a qualcun’altro. Non ce n’è sempre bisogno…
Se poi si protesta perchè si vuol viaggiare senza biglietto…beh…non c’è molto altro da dire. Tutti davanti al giudice!!!!

Sempre se siamo tutti uguali davanti alla legge: perchè l’avesse fatto chiunque di noi, da solo e anche creando meno disagi, a quest’ora saremmo già in gattabuia. Qui invece c’hanno messo 12 ore per sbloccare una situazione che poteva, anzi, doveva risolversi in pochi minuti con l’intervento delle forze dell’ordine.  E se non pagavamo il biglietto…a calci nel culo giù dal treno ci spedivano con un foglietto giallo pieno di numeri con davanti il simbolino dell’euro come suovenir…

bah…

Comments
6 Responses to “Contro le proteste selvagge, applicare la legge!”
  1. ilpensatore ha detto:

    manco a farlo apposta, Rey, ste cose vengono tutte dal sud (o quasi, la maggior parte)…il che fa dispiacere perchè contribuiscono a rafforzare lo stereotipo del napoletano terrone che farebbe di tutto pur di fotterti!

    all’inizio fanno simpatia, ma poi…

    vedi anche il caso dei rifiuti…

  2. ReyTS ha detto:

    concordo con te.
    noto anche che in una certa parte del nostro paese sembra molto propensa a fare sempre il furbo, a trovare scappatoie assurde pur di fregare il prossimo.
    tipo il casco, tenimmo u mal di testa -.-

  3. ilpensatore ha detto:

    Ivo, faccio il “pendolare” firenze torino ogni due settimane per andare a trovare la mia ragazza. E non sai quante ne passo e non sai quanto ci spendo.
    poi, vedo gente che pretende di prendere il treno senza biglietto con qualunque scusa e altre che mi impediscono di muovermi perchè qualcuno gli fa notare che il biglietto devono pagarlo tutti.

    non si fa così!!

    qualunque sia il motivo…non puoi dar fastidio agli altri! e che diamine…sennò si entra in un circolo vizioso che non finisce mai!

    ciao Ivo, ciao Raser, ciao L’altra rossa…

  4. raser ha detto:

    Sono d’accordo con te… ho fatto oltre 10 anni il pendolare, e ho accumulato incazzature a decine, ma non sono mai andato oltre le lettere di protesta, perchè bloccare altri utenti alle FS fa il solletico, agli altri utenti no.

  5. l'altra rossa ha detto:

    Post ineccepibile,d’accordo al100%.

  6. Ivo Silvestro ha detto:

    Evidentemente non fai il pendolare 😉
    Vabbè, non ho mai bloccato un treno, ma ho assistito ad un paio di blocchi sulla mia linea e chi scende sui binari non lo fa giusto per divertire, ma perché esasperata e trattata decisamente male dalle ferrovie, che non risponde a nessun appello se non, appunto, quando si blocca una linea per mezza giornata.
    Sono comunque d’accordo sul principio di responsabilità…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: