La colpa più grave dell’uomo è attribuire all’uomo tutte le colpe. Dal global warming al global cooling.

Perchè trascurare? Perchè non guardare anche oltre? Perchè non finirla di tirarci sempre la zappa sui piedi e puntare continuamente il dito contro noi stessi?

Non tutti comunque stanno a questo gioco al suicidio collettivo.
Altro che global warming…teoria per altro un po’ arraffazzonata, che non tiene conto di parecchi dati ambientali, uno su tutti: l’attività solare, giudicata da molti scienziati anomala, per eccesso! Dovremmo piuttosto preoccuparci del global cooling, previsto per il 2020 quando il sole inizierà il più debole dei cicli solari Schwabe degli ultimi due secoli, probabilmente portando con sé temperature particolarmente fredde sulla Terra.

Dalle nostre parti, però, queste teorie non vengono prese nemmeno in considerazione.
Più facile incolpare l’Uomo d’ogni male. Più facile perchè rispettoso dell’ideologia amientalista-comunista e perchè da questo catastrofismo si possono trarre parecchi vantaggi al fine di perseguire, attraverso un simile terrorismo mediatico, gli obiettivi dell’ecologismo del terzo millennio.

Annunci
Comments
7 Responses to “La colpa più grave dell’uomo è attribuire all’uomo tutte le colpe. Dal global warming al global cooling.”
  1. ilpensatore ha detto:

    più siamo e meglio è…il dissenso in questo campo è diventato fondamentale.
    come fondamentale è il nostro ruolo di sponsor di teorie alternative che rompano il velo del ecoambientalismo di matrice ideologica.

  2. Salo ha detto:

    Ho scritto un articolo fresco fresco sull’argomento…

  3. ilpensatore ha detto:

    figurati…è un piacere…

  4. Salo ha detto:

    Grazie per il consiglio! 😉

  5. ilpensatore ha detto:

    sono sicuro, Salo, che nemmeno tu ti farai scappare l’occasione di conoscere di più sull’argomento e filerai in edicola a comprare l’ultimo libro in allegato a Libero: “verdi fuori rossi dentro”, con la confutazione sistematica, da parte di due scienziatoni come Franco Battaglia e Renato Angelo Ricci, di tutte le ecoballe con cui da decenni ci tormentano i cultori della nuova dea Gaia!

  6. Salo ha detto:

    Caro Pensatore, mi trovi d’accordo.
    Il catastrofismo ecologista è solo l’ennesima scusa per racimolare tre cose: soldi, voti e risentimenti antiamericani.
    In realtà il riscaldamento c’è, ma non è colpa dell’uomo. Le emissioni umane di gas serra influiscono sul 2% del riscaldamento atmosferico, non di più. Il resto è attribuibile alla Natura. Ed è assolutamente normale: semplicemente sta finendo la miniglaciazone in atto dal 1400 circa. Ma non c’è nessun pericolo: se Groenlandia si chiama così (letteralmente “terra verde”) e se le testimonianze del ‘300 dicono che in Inghilterra fino a quel secolo si coltivava moltissimo la vite, bè…allora possiamo dormire sonni tranquilli.
    E soprattutto con la coscienza a posto.

    Saluti occidentali

Trackbacks
Check out what others are saying...
  1. […] h/t Media Lies, The Right Nation and Il Pensatore. […]



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: