Pallone gonfiato!

D’Alema mostra i muscoli a Bush e manda in visibilio la curva vermiglia della sinistra radicale!
Bravo Massimo! Sono fieri di te e delle tue scelte. Orgogliosi di…star lontani dalle responsabilità!

Il presidente USA chiede un maggiore impegno (attivo) da parte degli alleati della NATO per affrontare con maggiore forza e convinzione (e unità) le sfide del terrorismo e i pericoli cui siamo sottoposti da chi vorrebbe toglierci le nostre conquiste di libertà e il ministro dai baffi di ferro reagisce stizzito: “i nostri soldati si muovono solo sulla base delle decisioni del Parlamento”. Che tradotto vuol dire: “ma siamo matti??!!! l’Italia ora è in mano ai pacifinti, antiamericani, antisionisti filoislamici, castristi, terzomondisti, populisti demagoghi che avessero potuto, in passato, avrebbero ben volentieri venduto il Paese alla grande madre patria URSS!; Camera e Senato ora sono decise a svincolarsi il più possibile dal Patto Atlantico e a dar contro America e americani: la nostra (cioè di sinistra) visione del Mondo non prevede prese di posizione responsabili, ma l’inutile rimprovero dell’Occidente (in particolare Israele), reo di tutti i mali sulla Terra.”

E giustamente, i massimalisti nel governo, nel Parlamento e nella società civile esultano!

Bravo Max. E ora prepariamogli un’accoglienza come gli spetta…a quel Bush! viva l’Italia liberata dall’Armata Rossa; viva la nuova politica estera unionista!!!

Annunci
Comments
17 Responses to “Pallone gonfiato!”
  1. ilpensatore ha detto:

    Omero, credo d’avere la giusta umiltà per lasciare che siano gli ospiti ad avere l’utlima parola, ma penso anche che per quanto riguarda l’ingresso dell’euro c’è poco, pochissimo da dire: se ci sono stati errori sono da attribuire in maniera condivisa (personalmente avere il doppio prezzo mi sarebbe cambiato poco, tanto sempre sarebbero aumentati…tempo un paio di mesi e tutti si sarebbero adattati agli aumenti – e considera che, senza cartelli, la gente andava e va a mente moltiplicando x2, quindi aumentando il prezzo in lire…eppure acquista lo stesso perchè non ne può o non vuole farne a meno)!
    in secondo luogo, non pretendo di dare io il patentino di povero a nessun lavoratore…ognuno fa il suo mestiere e guadagna quel che gli spetta, ma il dato è qui da relativizzare: a rimetterci sulle ricariche son stati i tabaccai che ora si accollano l’intero costo di distribuzione e vendita. Perchè se prima avevo un introito da un giorno all’altro devo andarci a perdere NON per decisione del mercato ma per effetto di un decreto del governo!?
    sulle agevolazioni alle imprese, confesso, sarebbe troppo lunga da spiegare, ma se un po’ le aziende si son risollevate è certo grazie a quegli interventi di Tremonti! o no?! sull’ICI, beh, era una proposta di Berlusconi (ma ad essere onesti già di Rifondazione e parecchi anni fa!) che Prodi, subito dopo il confronto Tv schernì mettendosi a ridere e che oggi invece è tornato in auge….sul suo aumento, è facile: la revisione degli estimi catastali ha aggiornato i valori degli immobili, ergo…la conclusione l’avrai capita di sicuro! (comunque è di qualche giorno fa la notizia che a causa di imposte locali in aumento ogni famiglia avrà a carico circa 500 euro l’anno di spese in più!!! – fonte UIL).

    sulle liberalizzazioni, beh…non me ne intendo, ma su quelle fatte c’è qualche riserva inevitabile da poter fare…anche se, onestamente, noi ne guadagnamo; ma se si parla solo al singolare si va da poche parti!

  2. Omero ha detto:

    Potrei risondere tranquillamente… sul “tutto scritto” e sulla povertà dei “lavoratori del settore”, sull’esattezza di chi era al governo un anno prima e un anno dopo l’entrata in vigore dell’euro, sulle agevolazioni alle imprese di Tremonti “acque mosse” e sull’ICI aumentata a livello locale!!!… ma non risponderò sei l’autore del blog chiuderai tu… magari ripondendomi su cosa “si poteva liberalizzare” visto che pernsi ad “altro”.

    Cordialmente.

  3. Omero ha detto:

    Potrei risondere tranquillamente… sul “tutto scritto” e sulla povertà dei “lavoratori del settore”, sull’esattezza di chi era al governo un anno prima e un anno dopo l’entrata in vigore dell’euro, sulle agevolazioni alle imprese di Tremonti “acque mosse” e sull’ICI aumentata a livello locale!!!… ma non risponderò sei l’autore del blog chiuderai tu… magari ripondendomi su cosa “si poteva liberalizzare” visto che pernsi ad “altro”.

    Cordialmente.

    Francesco.

  4. ilpensatore ha detto:

    sul controllo dei prezzi, Omero, forse Berlusconi poteva darsi da fare per il “dopo”, ma sul prima sarebbe stato difficile dato che sarebbe stata competenza del precedente governo ulivista; sull’Iraq, che fai…scherzi? ritirarsi un mese prima del previsto me la chiami novità, svolta in politica estera? (e comunque, la missione in Libano??? prima non c’era – com’è che l’interventismo prima era deplorevole e poi si trasforma in necessario?);
    sulle liberalizzazioni, posso solo dirti che al consumatore conviene fino ad un certo punto: le ricariche sono un emblema…gli operatori aumentano i costi e chi ci va poi più di tutti a rimettere sono quelli della categoria dei tabaccai, non a caso due volte in sciopero, visto che il costo di ricarica era l’unica fonte di guadagno!! potevano liberalizzare altro, sempre rispetto alla telefonia mobile, ma hanno scelto secondo me una misura demagogica che penalizza il lavoratore del settore!
    su banche e assicurazioni, ripeto…era già tutto scritto!
    su irap e pensioni, mi pare che a smuovere le acque sia stato per primo il governo Berlusconi, mentre oggi il cuneo fiscale è lo stesso di prima, le pensioni son quelle di prima e l’ICI(????) è aumentata insieme alle altre tasse locali!

    non mi aspettavo un condono, perchè non ho nulla da condonare, ma nemmeno esser preso per il culo!

    PS: l’emendamento FUDA, in finanziaria, prevedeva il condono per gli imprenditori che dichiaravano di aver assunto in nero negli ultimi 5 anni…

  5. Omero ha detto:

    pensatore… si potrebbe continuare? continuiamo dicendo che a me di destra e sinistra mi frega poco! Che Mastella sia l’unico che mi farebbe protendere per un voto a destra (se Forza Italia non avesse anch’essa votato a favore dell’indulto)… continuiamo dicendo che un governo non può bloccare i prezzi ma POTEVA il govendo Berlusconi obbligare il doppio prezzo per un anno prima (almeno) e un anno dopo l’entrata in vigore dell’euro su contratti e beni in vendita (così si poteva percepire meglio il valore delle cose)… continuiamo dicendo che la destra avrebbe continuato comunque a restare in Iraq e la sinistra ha chiuso… continuando non verrò a spiegare i vantaggi in concorrenza di togliere le ricariche, il pagamento per la chiusura di un conto o di un mutuo, i vantaggi della nuova legge di indennizzo diretto in termini di risparmio, oppure la nuova legge per il lavoro nero e per la sicurezza che si stà studiando cioè la reponsabilità dell’impresa principale sui cantieri e sugli appalti rispetto alle imprese subappaltatrici… ma ti dirò solo che se mi abbassano l’Irap (cuneo fiscale) e mi aumentano i contributi inps per il lavoro a progetto (facendo superare il costo di un lavoratore a progetto rispetto a uno a tempo indeterminato anche in forza delle detrazioni Irap)… a me questo piace! Poi se altri sono scontenti perchè avrebbero preferito il condono di turno! Pazienza!

  6. ilpensatore ha detto:

    amici di dubbia moralità ne girano parecchi anche a sinistra! o davvero vogliamo far credere alla gente che ci sia una casta di “migliori” che si tengono lontani dalle “schiferie” della politica?

    sul libero mercato e la Aeroflot: è il governo, a dire il vero, a selezionare l’acquirente; non a caso è del tesoro il 49.9% della compagnia di bandiera italiana…e si leggono anche sui giornali i risiko che si stanno giocando per questa acquisizione, a cui il governo non è estraneo! se Putin fa schifo tout court allora per coerenza non si dovrebbe trattare nemmeno con lui per la vendita di Alitalia!

  7. Omero ha detto:

    ephrem… nel libero mercato, quello a cui Berlusconi non è abituato, un governo non può costringere un’azienda (che ha concorrenti altrettanto forti) a non fare affari! Poi non è il governo che vuole vendere a Aeroflot… il governo è costretto a vendere a chiunque faccia la migliore offerta (grazie anche al grazie alle capacità dell’ex Ad messo a capo di Alitalia dal governo Berlusconi)!
    Io dico che una cosa è fare affari con un governo, stringere una mano in una sede istituzionale,… una cosa è invitare a casa un amicone di dubbia “moralità”.

  8. ilpensatore ha detto:

    eheh…grande Ephrem…
    ma per la sinistra (o per gli antiberlusconiani) si tratta sempre di qualucn/qualcos’altro…

    ciao…e grazie per la visita…

  9. ephrem ha detto:

    A parte che il Che’ sparava personalmente ai campesinos che si rifiutavano (magari solo per paura) di seguirlo, a parte che non capisco quale sia ‘sta bandiera del Che’. Ma in Russia, dall’aprile scorso, ci sta un’altro Putin o è lo stesso? E non è codesto governo che vuole vendere Alitalia ad Aeroflot, che ha esaltato gli acquisti da parte di Eni socio d’affari di Gazprom, la quale Gazprom è direttamente collegata al potere presidenziale? Ahhhh, so’ gemelli, e quello cattivo s’è fatto più in la’ quando il perfido Berluska è stato battuto alle elezioni, quello di adesso è buono e stringe la mano sorridente e gelido (come il gemello) a quel bamba di Prodi… :O

  10. ilpensatore ha detto:

    dai Omero…ora mi vuoi far credere che non sai come il Guevara combatteva e nemmeno dei campi di prigionia per i dissidenti da lui realizzati?

    altra cosetta simpatica: tu metti pretrolio e supremazia come “scopi” che hanno determinato Bush ad andare in guerra, ma poi dimentichi che lo ha fatto COMUNQUE contro un tiranno (Iraq) e una tirannide (Afghanistan) che a prescindere non è tanto diverso da chi combatte riempiendosi anch’esso la bocca di parole come “libertà per il popolo” e magari agisce peggio del peggiore degli uomini del terrore rivoluzionario!

    della destra, rispetto alla sinistra, si può dir qualunque cosa a livello politico, ma certo non che la seconda sia migliore della prima (e vale la stessa cosa al contrario): sono due concezioni della vita, dello stato, del mondo che non vanno affatto d’accordo, ma non mi pare ci siano stati grossi cambiamenti tra le famiglie italiane dopo la successione al governo!
    tipico dei politici, dico io…parole parole parole.
    solo che…forse lascia più allibiti quando si usano tante volte parole come Pace, Salario, Sicurezza, Lavoratori, ecc…e poi ci si ritrova con una missione militare in più (quella in Libano), con i salari ancora bassini e il potere d’acquisto per le famiglie ancora basso (e tar-tassato), con all’attivo un indulto e un condono sugli operai in nero (emendamento Fuda nella finanziaria), e operai spesso in piazza coi sindacati incazzati come iene contro il governo…e si potrebbe anche continuare…

    berlusconi invita a casa putin? beh, allora nel calderone delle schifezze e delle ipocrisie mettici anche d’Alema con Arafat (che ha ammazzato chissà quanti ebrei), Diliberto e Castro, sempre d’Alema e il vice capo degli Hezbollah…
    insomma, di gente che s’è sporcata le mani ce n’è tanta anche a sinistra, o vuoi farmi credere che ci sia davvero una differenza morale?

  11. Omero ha detto:

    Io mi aspetto una destra che mi parli di fatti e atti che nella vita concreta impoveriscono i cittadini, la gente che lavora vuole mettere a confronto quello che ha fatto il vecchio governo e questo; piuttosto che paragonare l’onnipotenza militare di Bush che vuole supremazia e petrolio (in nome di una pace portata con le armi) e Guevara guerrirero e combattente che al potere ha preferito morire per la liberazione di un altro popolo! Poi la bandiera della pace ha strisce arcobaleno, chi sventola la bandiera dello “Che” (non di Castro che oggi è cosa diversissima) sa benissimo che sventola un simbolo di un idalista che ha lottato non per il potere ma per il popolo! Un leader che a differenza dei dittatori (comunisti, fascisti e nazziati) non si è seduto a opprimere i sudditi (quando avrebbe potuto) ma ha rinunciato al potere in nome di una idea!
    Di altre cose che scrivi non le capisco…. del resto io mi scandalizzo di più di Berlusconi che invita a casa Putin mentre gasa i ceceni che di una bandiera la vento!

  12. ilpensatore ha detto:

    il presidente USA ha poteri di veto rispetto al Congresso…e questo la dice lunga su chi comandi in America!

    in Italia, la legge porcata ha fatto vincere l’Unione anche al Senato, dove altrimenti avrebbe perso allegramente…e chissà alla camera…

    infine: mi pare che nel post io abbia messo in luce un atteggiamento presuntuoso (non richiesto) da parte del ministro degli esteri! non è stata fatta alcuna richiesta ufficiale da parte di Bush…e se anche fosse non sarebbe stata un’imposizione per cui poteva anche dirsi turbata la sovranità italiana!

    e la cultura che sottende questa sfacciata presa di posizione è quella di una visione del mondo palesemente in contrasto con quello in cui credo…
    è stata sicuramente un’interpretazione del tutto personale, ma non credo potrai smentire che tra Israele e Arabi Islamisti, questo governo si è messo a difesa dei secondi (edulcorando la cosa chiamandola “forza d’interposizione”); si parla di Bush come uomo dalle mani grondanti sangue mentre Castro, Guevara e company sono gli idoli affissi a tutte le bandiere di ogni manifestazione della pace; forse vorrai smentirmi (lo spero, davvero…), ma credo sia difficile definire altrimenti l’atteggiamento pacifista di questo governo e della parte massimalista dell’elettorato che lo sostiene: non far niente; dialogare (anche quando è oltremodo evidente che non serve); autoaccusarsi di ogni cosa; smacchiarsi la coscienza elargendo denaro senza poi incazzarsi a dovere se viene usato per scopi esattamente opposti!

    a me questo non piace…

    e da chi sosteneva e si faceva mantenere dall’Unione Sovietica, sinceramente…me lo aspetto…

  13. Omero ha detto:

    … mi sfugge che i democratici con un colpo di stato hanno preso il controllo del Congresso degli Stati e che i democratici non siano stati eletti dal popolo… quindi di fatto non è che non conti! Va bhe! La risicata maggioranza italiana è frutto della “porcata” di legge fatta da Calderoli & Co efficacissima nel aiutare l’ingovernabilità… se questo governo fosse stato eletto come l’altro non avrebbe bisogno di stampelle centriste o di accontentare gli umori di qualche ex democristiano assetato di potere o di quei due o tre comunisti duri e puri per cui la parola “compromesso” è una bestemmia!
    Fatto stà che la mia risposta mi sembra calzare a pennello con il tono l’articolo che hai titolato “Pallone Gonfiato” facendo una traduzione davvero demagogica della frase che Massimo D’Alema ha detto!
    Capisco la visione di “sinistra = comunismo = povertà terrore miseria pestilenza abolizione della proprietà privata e destra = tutti ricchi tutti bene tutti felici progresso meritocrazia lavoro” su cui poggia l’articolo sono argomenti di spessore culturale. Ma sperando di trovare delle critiche su “fatti e atti” del governo che impoveriscano i cittadini, purtroppo non riesco a far finata di nulla! Saluti

  14. ilpensatore ha detto:

    spiace ricordartelo, Omero, ma in America il rapporto di forza tra Presidente USA e Congresso è ben diverso da quello che abbiamo in Italia…in cui peraltro, a come l’hai messa tu, ci sarebbe la stessa identica situazione, o quasi, di un pres del cons sempre a rischio sfiducia (anzi, già una volta è andata male e credo andrà peggio le prossime volte!).

    qui si tratta anche di capire l’opportunità di certe dichiarazioni!
    bush non ha ordinato nulla a nessuno; ma come d’Alema si spende per una nuova strategia parlando di multilateralismo o di equidistanza, così Bush suggerisce le sue di idee…e in entrambe i casi serve l’approvazione, in Italia, del parlamento! negli States Bush ha il pieno potere sulle forze armate e il congresso decide solo se mettere i soldi oppure no…

  15. Omero ha detto:

    Se uno volesse rispondere usando il tuo stesso linguaggio direbbe: “ragazzi… come i fascisti che come si sono alleati ad Hitler con tutte le conseguenze si scappellano a Bush, piegandosi a 90 gradi… anzi di più fino a leccare con la lingua le scarpe di un presidente che nel proprio paese non ha più la fiducia del suo stesso perlamento”

  16. ilpensatore ha detto:

    ragazzi…i comunisti non cambiano mai…

  17. Elly ha detto:

    Aaaaah le equidistanze…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: