Scioperi.

Chissà perchè per lo sciopero degli statali avevano pensato al 1 giugno…bah…forse perchè il giorno dopo è festa per tutti e questo avrebbe fatto credere in una partecipazione straordinaria alla manifestazione, mentre in realtà i più furbi avrebbero sfruttato l’occasione per farsi un bel ponte, visto che il 3 è domenica?! (e apprendo ora, la scuola vorrebbe scioperare il 4…voglia di lavorà saltami addosso!!!)

Mi hanno sempre fatto sorridere queste cose!

M’è capitato di recente, all’università, di leggere un mucchietto di foglietti del “collettivo scienze politiche” “studenti di sinistra” “sinistra universitaria” “collettivo giurisprudenza” e roberie simili, in cui il lamento, più che essere mirato all’aumento delle tasse imposto dal rettore per l’anno a venire, era tutto dedicato al fatto che dal rettorato, appunto, era stato negato lo “stop alle lezioni”, richiesto dai giovani “comunistelli” tutti rasta e infradito, per permettere ai laureandi di andare a manifestare in piazza: si diceva che erano lampanti le derive antidemocratiche e illiberali del presidente dell’ateneo; che era da fascisti non permettere agli studenti di protestare.
Peccato che scorrendo il foglietto si capiva quanto fossero stupide e provocatorie simili diatribe: la manifestazione era stata organizzata scegliendo come giorno uno di quelli lavorativi, che cioè stanno in mezzo alla settimana!!! Pagliacciate!! Inutile lamentarsi: c’è molta più gente che preferisce lavorare piuttosto che batter la fiacca; che vuol fare il proprio dovere invece che prendersi un giorno di festa che non gli spetta!

Se davvero si crede in ciò che si fa, si dice, si pensa, non c’è bisogno di costringere gli altri ad adeguarsi. Basta fare le cose nel momento più adatto…ad esempio, nel caso specifico, nel finesettimana! O hanno paura di perdere una giornata che avevano libera per andar dietro a delle pie intenzioni???

Una cosa va detta: se tutto il tempo che usano per pensare a queste cose fosse speso in attività più utili alla collettività, forse l’impressione che si avrebbe del sindacato, come pure di ogni altra protesta, sarebbe ben diversa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: