America under a new stupid attack!

Ad oggi, al mondo, sembra proprio ci siano due categorie di persone ben distinte: i pragmatici e i segaioli mentali, i ciarlatani della parola che dicono dicono senza mai muovere un dito e che passano ore, giorni, mesi, anni a congetturare sui massimi sistemi, filosofeggiando su Guerra e Pace, ma che si dimenticano poi che esiste anche una vita reale, un tempo in cui agire e muovere i passi necessari a dar concretezza a ciò di cui si parla.
I primi, ovviamente, sono gli americani: rozzi, forse, nel fare ciò che pensano prima ancora di dirlo, ma sicuramente più vicini alla realtà del mondo in cui viviamo, coi suoi problemi, i suoi drammi e le loro possibili soluzioni.
I secondi, manco a dirlo, sarebbero (anzi sono) gli europei: popolo dedito più al pensiero, alla retorica e ai sofismi piuttosto che al lavoro manuale, quello con cui a volte si è costretti a sporcarsi le mani.
Il problema nasce quando il segaiolo vuol dare di immorale a chi scopa sul serio (scusate la metafora, ma credo renda davvero bene!!)!
E succede sempre più spesso: sempre più spesso, l’Europa attacca gli USA accusandoli di unilateralismo, ma nel frattempo gira lo sguardo dall’altra parte e, volontariamente, evita di prendere di petto le situazioni. Ogni volta che poi si muove lo fa per mettersi nel mezzo, senza prendere posizione (vedi Libano): attuando, in soldoni, una politica senza palle! insopportabile.

Anche sulle vicende che stanno colpendo il Sudan si è ripetuto il ritornello: l’America scende in campo (perchè se si aspetta l’ONU…buona notte al secchio), colpisce efficacemente le basi del terrorismo e, ancora una volta, si sporca le mani (di sangue) e si prende tutte le responsabilità…perchè il Vecchio Continente è troppo impegnato a guardarsi allo specchio senza rendersi conto di quanto sia ormai polveroso e deformante.
Il giusto è diventato sbagliato e i criminali son diventati martiri, mentre le vittime passano da carnefici; si sostengono le mozioni per il ritiro dai teatri di guerra, ma si piangono (con lacrime di coccodrillo) gli eccidi e i genocidi africani e mediorientali senza batter poi troppo ciglio!

E mentre c’è chi mette a rischio la propria vita per il bene di tutti, arriva, al solito, il bel saputello di turno, coi suoi baffetti ben aggiustati…un soffio su un pugno, un soffio sull’altro e straparla di necessità di evitare l’unilateralismo: bravo…allora datti da fare e invece di parlare soltanto, rimboccati le maniche e torna coi piedi sulla Terra…e forse ti renderai conto che non è come starsene comodo e spaparanzato su 18 metri di barca a vela o a pernottare, a spese dei contribuenti, in una Reggia che ospiterà, per una farsa carnevalesca, le vostre terga…

Annunci
Comments
20 Responses to “America under a new stupid attack!”
  1. Anonimo ha detto:

    “Che Togliatti è scomparso da molti anni.”
    Dunque allora ti domando perchè,se Togliatti è stato un personaggio da condannare questo emerge dalle tue parole,ci siamo qualche tempo fa dovuti sorbire dei manifesti che dicevano “fù un buon comunista fù un grande italiano”?
    “L’altra Rossa”

  2. Bobo ha detto:

    scusa un attimo, non ho letto tutta la querelle ma solo l’ultimo messaggio:
    1) “ma non so se sapete che sfotte e critica duramente anche questo governo, se lo leggete ogni tanto mi potete capire” anche Vittorio Feltri, personaggio da me amatissimo, ha criticato spesso il governo di Silvio, ma non per questo mi illudo che sia imparziale…
    2)”Alla tv non si sente dei comitati cittadini che scendono nella piazza” che tv guardi? oggi ne ha parlato studio aperto,rai 1, rai 2, canale 5,raitre non so , ma penso di si…
    3)” Esiste un paese del G8 col numero di basi americane come il nostro? ” Si: dei 119 mila soldati americani in europa, 80 mila li ospita la germania (pensa solo all’enorme base di Ramstein)…
    4)”Cosa fanno? danno lavoro a cittadini ITALIANI con la base?” Si: 1200 lavoratori rigorosamente ITALIANI all’interno, più tutti i negozi e luoghi di ritrovo che ospitano i soldati in libera uscita.
    Ignoro cosa ci sia di ridicolo in tutto questo, come ignoro il motivo per cui la polizia cantonale susciti tanta ilarità. Semmai,suscita ilarità questo:”dall’altra ci sono stati alcuni mostri che mascherati da comunisti (ah, che brutta parola!!!), che hanno mascherato il loro dominio col nome di comunismo” : certo, Lenin, Stalin, Mao, Pol Pot, Ceausescu, Hoxha, Tito, Kim Il Sung, Castro, tutti finti comunisti, ma il comunismo in se non fa del male… Curioso però ,che tutti coloro che hanno provato a seguire Marx hanno finito per fare delle stragi. Mi piace la gente ironica, se non fosse che per fare ironia ci vuole anche un po’ di consapevolezza.

  3. sonounprecario ha detto:

    “Dal 1945 l’Italia è una Nazione a sovranità limitata. Dopo il piano Marshall sono arrivate le basi Nato. Più Usa che Nato. Prima c’era l’Urss, adesso il terrorismo islamico, domani il pericolo giallo e dopodomani sicuramente qualcos’altro. Invece di smantellare le basi, si allargano. In Italia non abbiamo le centrali nucleari. In compenso ospitiamo bombe nucleari a Ghedi Torre e a Aviano. E sommergibili nucleari alla Maddalena in Sardegna. Circa 30.000 tra militari e civili americani. Bisognerebbe informarli che qui il pericolo comunista non c’è più. Che in Italia non c’è stato un solo attentato islamico nonostante la loro presenza. Che Togliatti è scomparso da molti anni. Perchè questa occupazione? Il nostro esercito non è sufficiente? L’Italia non può rimanere in eterno la portaerei degli Stati Uniti nel Mediterraneo. 62 anni di permanenza sono sufficienti per aver perso la guerra.
    Invece di smantellare ci si allarga. A Vicenza si vuole raddoppiare la base. La città non li vuole. I politici li vogliono. Il sindaco li vuole. E’ sempre il solito teatrino. Qui non si tratta più di politica di sinistra o di destra. Si tratta di sovranità nazionale. Padroni a casa nostra. Senza agenti della Cia che si muovono come in un saloon. Senza diventare un obiettivo sensibile per attentati.

    Ps: Stasera martedì 16 gennaio fiaccolata in centro a Vicenza organizzata dai comitati cittadini e dal Meet Up di Vicenza. Ritrovo ore 20.30 in Piazza Castello. Partecipate numerosi.”

    fonte: http://www.beppegrillo.it/

    Che dire, so che le vostre risposte saranno del genere “ecco la fonte comunista, il pensiero rosso” (ma non so se sapete che sfotte e critica duramente anche questo governo, se lo leggete ogni tanto mi potete capire)…in realtà poi è tutto vero. Alla tv non si sente dei comitati cittadini che scendono nella piazza; si sente “è scandaloso è vergognoso non dare spazio ITALIANO agli USA per fare i loro porci comodi. Non si può dire NO agli usa”. E io ribatto: e perché BISOGNA dire per forza sì? Esiste un paese del G8 col numero di basi americane come il nostro? Cosa fanno? danno lavoro a cittadini ITALIANI con la base?

    Ridicoli. Suvvia, si contenga, cribìo!

  4. sonounprecario ha detto:

    “La polizia cantonale ha arrestato 14 persone di cui”

    AHUAUHAHUA! Mi basta per un mese questa, tnx =D

  5. Anonimo ha detto:

    Scheda di dettaglio comunicato stampa

    15.01.2007

    Arresti della setimana dall’08 al 14 gennaio 2007

    La polizia cantonale ha arrestato 14 persone di cui:

    4 in attesa di rimpatrio,
    3 per furto,
    1 per infrazione alla LDDStranieri,
    1 per infrazione alla LDDStranieri e infrazione alla LF sugli Stupefacenti,
    1 per infrazione alla LDDStranieri e infrazione alla LCStr,
    1 per infrazione alla LF sugli Stupefacenti,
    1 per infrazione alla LCstr,
    1 per trascuranza degli obblighi di mantenimento e
    1 per minaccia e danneggiamento

  6. Anonimo ha detto:

    No,ma era uno spacciatore,e a mio modo di pensare il confine tra uno spacciatore e un assassino e comunque molto ristretto.Beh se non vado errato le statistiche prendono in esame dei campioni.
    Se in altri paesi fai lo stesso ragionamento vedrai che la delinquenza in numeri riguarderà maggiormente la popolazione locale.Ma il fenomeno della delinquenza grazie agli extracomunitari aumenta e non aumenta di poco,inoltre sai ho notato una cosa ogni volta che ai tg danno una notizia sui pirati della strada chissà perchè 9 volte su 10 il colpevole è un extracomunitario.Sarà mica che i telegiornalisti sono razzisti.(L’Altra Rossa è un comune cittadino che lavora,vota e ha delle opinioni).

    CENSIS
    Bologna capitale dei reati
    I dati contenuti nel rapporto Censis indicano in Milano, Roma, Torino e Napoli in cima alla lista per numero di denunce, ma Bologna e Rimini battono tutti in percentuale di reati per numero di abitanti. E un preoccupante terzo posto per quelli a sfondo sessuale
    Bologna, 2dicembre 2006 – I dati contenuti nel rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese, presentato oggi non lasciano dubbi: è Milano la prima provincia italiana per numero di reati: nel 2005 ne sono stati denunciati 269.931, seguita da Roma (240.818), Torino (150.069) e Napoli (134.373). Ma se si calcola il numero di reati per ogni 100 abitanti, in testa si trovano Rimini e Bologna (7,9%), seguite da Milano (7%), Genova (6,9%), Torino (6,7%) e Roma (6,3%). La media italiana e di 4,1 reati ogni 100 abitanti. Il 30,8% dei reati avviene nelle province delle quattro aree metropolitane: Milano, Roma, Torino e Napoli.Complessivamente lo scorso anno sono stati denunciati 2.579.124 reati, il 6,7% in piu’ rispetto al 2004. Ma le anticipazioni fornite dal ministro dell’Interno sul primo semestre 2006, osserva il Censis, sembrerebbero evidenziare segnali di miglioramento. Le province in cui tra il 2005 ed il 2004 si e’ registrato il maggior aumento del numero dei reati sono Ferrara (+20,9%), Perugia (19,1%), Pisa (18,8%),Rovigo (18,3%) e Salerno (15,5%). Tra le nuove emergenze criminali, cioe’ quei reati che hanno subito il maggior balzo in avanti nel 2005 rispetto al 2004, il Censis segnala le rapine nelle ville (da 1.225 a 1.663, +35,7%), le violenze sessuali (da 3.734 a 4.020, +7,8%), i danneggiamenti (da 268.687 a 305.172, +13,8%) e lo spaccio (da 13.042 a 20.067, +53,9%). Si tratta, rileva l’ istituto, di reati numericamente consistenti o anche di crimini a scarsa diffusione ma ad alto impatto sociale e mediatico, che hanno una forte concentrazione in aree provinciali del Centro-Nord, di dimensioni medio-piccole, tradizionalmente considerate sicure. Cosi’, per le rapine inabitazioni, e’ in testa Teramo con 6,7 ogni 100.000 abitanti, seguita da Caserta (5,9), Pescara (5,2) e Pisa (4,8). Le violenze sessuali vedono invece al primo posto Rimini (15,2), che precede Novara (12,4), Bologna (11,6) e Imperia (11,5). La presenza di forme di criminalita’ emergente, secondo il Censis, sembrerebbe indicare l’ esistenza di aree di criticita’ da ”cattiva gestione del benessere” che investono l’ intera societa’ locale. http://www.restodelcarlino.it

    Rapine ai taxi, in manette marocchino dai mille nomiPreso al decimo “colpo”
    È stato fermato per aver compiuto dieci rapine ai danni di altrettanti tassisti milanesi tra la fine di luglio e il 30 ottobre scorso. Il soggetto, un marocchino di 20 anni che usava diversi “alias” nel corso delle sue “attività”, è stato fermato venerdì sera, poco dopo le 21, in piazzale Medaglie D’oro dagli agenti di polizia del commissariato Monforte.Le indagini erano iniziate a fine luglio quando il malvivente, insieme ad un complice, mise a segno sette rapine. Il modus operandi della coppia era sempre lo stesso: dalla zona di piazzale Loreto, i due, si facevano accompagnare dai tassisti in via Sabotino. Terminata la corsa, estraevano un cacciavite o immobilizzavano la vittima cincendogli il collo, per farsi consegnare il cellulare e l’incasso. I colpi fruttavano in media 300 euro e un telefonino. È stato proprio grazie all’acquisizione dei tabulati telefonici degli apparecchi utilizzati dai malviventi dopo le rapine, che si è potuto rintracciare l’uomo che, nella seconda metà di ottobre, è rientrato in azione mettendo a segno in quattro giorni tre rapine. Altri quattro colpi sarebbero stati compiuti a fine mese. A carico del nordafricano, irregolare con precedenti per lo stesso reato, dunque, c’è una sequenza di sette rapine a taxi, compiute tra il 27 luglio e il 28 agosto, e di tre tra il 27 e il 30 ottobre. Proseguono, inoltre, gli accertamenti per altri casi, almeno tre, denunciati dai tassisti. L’uomo, l’altra sera, è stato notato mentre saliva a bordo di una vettura che transitava nella zona dove erano avvenuti gli assalti. Riconosciuto dai tratti somatici, simili a quelli della persona ricercata da tempo, il malvivente è stato “incastrato” da alcune fotografie mostrate ad alcuni tassisti rapinati. Con in mano il decreto di fermo emesso dal sostituto procuratore Laura Cocucci, gli uomini del commissariato Monforte lo hanno individuato dopo lunghi appostamenti. Gli agenti di polizia sperano di prendere a breve anche il complice, un nordafricano.L.L.
    [Data pubblicazione: 05/11/2006] http://www.lapadania.com
    SAN LAZZARO
    Non si fermano all’alt e tentano d’investire agenteImmediato l’inseguimento dell’auto con a bordo tre stranieri. Il guidatore era al volante ubriaco. Gli altri due occupanti sono risultati clandestini
    Bologna, 30 ottobre 2006 – Un cittadino ucraino di 40 anni, in regola con il permesso di soggiorno e residente a San Lazzaro di Savena, comune alle porte di Bologna, è stato arrestato dai carabinieri nel tardo pomeriggio di ieri, con le accuse di lesioni personali, resistenza,violenza e minaccia a pubblico ufficiale. Erano circa le 18, quando una pattuglia motociclistica della Polizia Municipale di San Lazzaro di Savena, durante un normale servizio di controllo sulla via Emilia, ha tentato di fermare un’autovettura con targa straniera che viaggiava in direzione di Imola, a bordo della quale si trovavano tre persone. L’auto, non solo non si è fermata all’alt intimato dai vigili urbani ma, dopo aver fatto finta di rallentare, ha accelerato bruscamente, colpendo di striscio la moto di uno dei due vigili. Immediatamente sono scattate le ricerche della vettura, rintracciata poco dopo da una pattuglia di carabinieri della locale stazione. Gli uomini dell’arma sono riusciti a bloccare il mezzo, dal quale il conducente è sceso in evidente stato di ubriachezza. L’uomo ha anche aggredito uno dei due militari, provocandogli lesioni ad un piede e a un ginocchio. Il 40enne è stato processato stamane per direttissima e condannato oltre che per lesioni eviolenza a pubblico ufficiale, anche per guida in stato di ebbrezza e rifiuto di esibire un documento di riconoscimento all’autorità. Dai controlli effettuati, gli altri due connazionali che viaggiavano nell’auto sono risultati clandestini, quindi la Questura ha notificato loro il decreto di espulsione dall’Italia.

    VIA DELLE MOLINE
    Rifiutano l’elemosinaPoliziotti picchiati e derubatiI malviventi, tre uomini e una donna, li hanno percossi e derubati di un orologio e un crocifisso. Poi sono fuggiti. Fermata solo la donna denunciata per rapina
    Bologna, 30 ottobre 2006 – Aggrediti e derubati per essersi rifiutati di fare l’elemosina. Protagonisti di questa vicenda sono due agenti della Polizia penitenziaria, che alle 2.40 di questa mattina sono stati avvicinati in via delle Moline da tre uomini e una donna. La ragazza, una 23enne del Marocco, aveva chiesto qualche spicciolo. Ma i due agenti si sono rifiutati di mettere mano al portafoglio. E cosi’ i tre uomini che accompagnavano la giovane li hanno percossi e derubati, portando via un orologio e un crocefisso in oro e metallo che una delle due vittime portava al collo, per poi darsi alla fuga. Fuga che si e’ conclusa con successo, perche’ gli agenti della Questura di Bologna, una volta giunti sul posto, sono riusciti a fermare solo la ragazza, che era evidentemente alterata e ha reagito con violenza all’intervento degli agenti. Per lei, che aveva il permesso di soggiorno scaduto e precedenti condanne per danneggiamento, e’ quindi scattata la denuncia per rapina aggravata inconcorso con ignoti e resistenza a pubblico ufficiale ed e’ stata immediatamente portata alcarcere bolognese della Dozza. I due agenti, invece sono andati a farsi medicare all’ospedale Rizzoli: il primo, un 34enne foggiano, ne avra’ per 8 giorni; il secondo, che ha 38anni ed e’ originario di Campobasso, guarira’ in 12 giorni.
    http://quotidiano.net

    La rabbia dei vigili urbani di Roma dopo l’aggressione subita da parte di un gruppo di extracomunitari«Ci venga Veltroni a prendere le botte degli abusivi»
    Roma – «Una banda di trenta ambulanti abusivi extracomunitari ha caricato 5 vigili in servizio anti-abusivismo commerciale a via della Conciliazione con manganellate e spray urticanti. Uno dei vigili ha sparato un colpo in aria ma questi hanno proseguito il pestaggio. Tutti e 5 i vigili sono finiti in ospedale. uno degli aggressori sono riusciti ad arrestarlo». Lo ha denunciato Alessandro Marchetti, segretario romano del Sulpm (Sindacato unitario lavoratori polizia municipale).«Ci stavano aspettando – aggiunge Marco Milani, dirigente sindacale Sulpm, che è anche uno degli aggrediti – come ci hanno visti scendere dall’auto di servizio si sono radunati in gruppo e hanno fatto partire la carica contro di noi tirando fuori i manganelli e prendendoci a botte. Non se ne può più di essere carne da macello per colpa delle filosofie politiche. Per fortuna che c’era un vigile armato che sparando un colpo in aria ci ha consentito di scappare, comunque uno l’abbiamo preso».«Questa è la goccia che fa traboccare il vaso – commenta infuriato Marchetti – basta, non ne possiamo più di essere malmenati per l’incapacità della giunta Veltroni di dare strumenti di difesa ai vigili urbani, siamo lavoratori che hanno diritto di potersi difendere. Ci venga Veltroni a prendere le bastonate e gli schiaffi invece di girare sempre con la scorta e di dire che Roma è sicura e se 30 abusivi caricano la polizia municipale in pieno centro, davanti a San Pietro, Roma non è poi tanto sicura, anzi c’è qualcosa di più grave. Lo sanno tutti che dietro l’abusivismo commerciale ci sono la camorra napoletana e la mafia cinese, ma in prima fila a prendere le botte ci sono sempre e solo i vigili urbani».«Per questo episodio – conclude il segretario romano del Sulpm – informeremo il Tribunale denunciando il sindaco Veltroni, quale datore di lavoro, per violazione dell’articolo 2087 del codice civile. Questa aggressione poteva e doveva essere evitata. I vigili in servizio esterno devono essere armati come ha confermato l’altro ieri il ministero dell’Interno anche senza regolamento dell’armamento. Noi di pazienza ne abbiamo dimostrata molta, ma ora basta. Per Veltroni è meglio tenere 900 pistole ad arruginirsi all’armeria del corpo che consentire ai lavoratori della polizia municipale di potersi difendere. Abbiamo chiesto i bastoni distanziometri, a noi no li danno, ma gli abusivi ce li hanno e ci prendono a manganellate. Veltroni intervenga immediatamente e la smetta di sfidarci o, ci dispiace per il prefetto Serra, bloccheremo Roma: niente più vigili di notte e nei servizi esterni se non sono armati».
    [Data pubblicazione: 02/11/2006]

    Mah qualche proccupazione è legittima.

  7. sonounprecario ha detto:

    “Sonounidiota, la tua arroganza cresce come il malumore del Paese per quelli che tu hai votato. Ti credi così superiore da poter giudicare gli altri senza conoscerli: io sono di Sondrio, ma certo non puoi darmi del montanaro, visto che mio padre è siciliano e mia madre delle Marche.
    Parli di luoghi comuni? strano, quello che spara le solite stronzate sui cattivoni americani mi eri sembrato tu. Mi dai del qualunquista? stranissimo, per lo stesso motivo!
    30 e lode in Storia? mi complimento, peccato che il mio invito a studiare si riferisse a quella metà della Storia che in Italia non insegnano! Tanto che arrivi a dire che il Comunismo non è mai esistito (e qui sono io a ridere): allora qualche piccola lacuna (diciamo un cento milioni di morti circa…) ce l’hai! Pagliaccio!
    Su Apocalypto ridi pure (ma del resto tu ridi su tutto)…intanto i tuoi amici di Repubblica l’hanno trovato così fastidioso da dedicargli una settimana di bombardamento critico! Ma tu forse leggi solo il Manifesto…
    Ciò che mi auguri poi conferma la tua bassissima levatura morale…e sono troppo cristiano per abbassarmi al tuo livello. Io non ti odio, tu sì. Del resto siete allenati voi di Sinistra: anni di esperienza nella demonizzazione di Berlusca… Basta notare quante volte lo citi… …che sia un pizzico d’invidia da precario?”

    Innanzitutto la cosa che mi fa sorridere è che nei tuoi reply, non mi rispondi per le time controbattendo con fatti, citazioni, ecc… Da subito mi hai attaccato (stile noto) dimostrando evidentemente di non avere argomentazioni valide. E qui mi sento di differire da ilpensatore nel pensiero, nel senso che la pensate uguale, ma ripeto, lui discute, non fa di mestiere il ciarlatano. L’esempio di Sondrio te l’ho fatto per farti capire di che pasta sono le frasi ed i luoghi comuni che mi hai riportato: ti hanno fatto incazzare, quindi danno fastidio anche a te. Non sono razzista o xenofobo, quindi non ti preoccupare, stavo scherzando.
    No, la lode non l’ho presa purtroppo: dopo tutto sonounidiota (strano che non mi hai detto che non ho messo spazi… ;P ). Conosco anche “quella” parte di storia che mi citi: è una storia schifosa e quello che dico sempre in questi casi è che ogni estremismo, ogni totalitarismo, ogni dittatura, come la vuoi chiamare, fa schifo, ecc… La differenza STORICA che ho cercato di farti notare, e che dopotutto è un dato di fatto, e se sei uno storico non puoi che constatarlo, è che in Russia e nelle altre nazioni rosse, ci sono state dittature, totalitarismi, che come tutte le altre…seccavano gli oppositori. Ti volevo solo far notare che mentre da una parte c’è stato un pagliaccio che gesticolava dalla finestra su potenze plutocratiche, nomi inventati e tante altre assurdità, sfociate in un vergnoso odio razziale per la sola colpa di essere nato, dall’altra ci sono stati alcuni mostri che mascherati da comunisti (ah, che brutta parola!!!), che hanno mascherato il loro dominio col nome di comunismo. Preciso: non ti sto dicendo che credo nel comunismo, sono il primo a dire che non potrà mai esistere e non mi interessa proprio vederlo in atto, credimi, ma ripeto, ti ho solo sottolineato il fatto che c’è stata una persona chiamata Marx che con strutture, sovrastrutture, ecc… ha scritto un “libretto”, che criticava (=fare critica) i buchi, che oggi sono voragini di cui si avvantaggiano i pochi che detengono il potere, del capitalismo. Non mi sembra di aver detto un’eresia.
    Il problema è che tu mi parli delle solite cose e risulti un pochino…patetico, sì.
    Su Apocalypto non so, perché non leggo repubblica (se non qualche articolo curioso on line o quando si riportano fatti di cronaca o giudiziari) né tantomeno nessun quotidiano italiano. Al massimo vado di ansa, ma preferisco fonti europee.. Il Manifesto non l’ho mai letto e dopotutto non sono io che cito l’obiettivissimo “Giornale” o “Il Foglio” o manifesti di partito simili. Però dai…spiegami cosa c’entra la sinistra che vuole censurare il film…sei peggio dei comunisti quando vedono berlusconi da tutte le parti guarda! 😀
    Per la cronaca, io non ti odio; mi diverto molto a risponderti. Non me la prendo nemmeno come stai facendo tu. Prendi un attacco al Silvietto come un fatto personale. Calmati dai! Nessuno ti toglierà il sogno! E quando ti provoco citando certi fatti, evidentemente è perché ho letto tue opinioni alquanto singolari sul tuo blog…ma mi sembra proprio che non riesca ad intuirlo. Ripeto, prendi tutto come un fatto personale e non fai altro che aumentare la mia ironìa.
    Su Berlusconi non ti rispondo perché son stufo di parlare delle stesse cose con te.
    ———–
    ilpensatore:

    “su tutto il resto che scrivi, beh…non sempre è necessario sapere i sette re di roma per poter dire che Veltroni è quello che è o che Rutelli era un piacione già ai tempi in cui faceva il sindaco!”

    Su Rutelli sono d’accordo, non posso vederlo, è un demente…per non cadere nella volgarità.
    Su Veltroni no, anzi: da quanti anni è sindaco di Roma? Sai quanta gente di destra lo vota come sindaco? Sai quanti lo voterebbero anche al governo, se fosse li? Vai a vedere cos’ha fatto a Roma. Magari ci fosse uno così a Milano…basterebbe.

    “un’ultima cosa: non è bello augurare, nemmeno ironicamente o provocatoriamente, il male a nessuno…”

    Ho già spiegato sopra il perché delle mie provocazioni, non moralizzatemi, vi prego. =D
    Sul petrolio, negli ultimi mesi del 2006 è calato del 25%. Da inizio anno del 13% mi pare. Ora è sui 53 dollari al barile infatti: http://newson.agi.it/energia/notizie/200701111145-cro-rt11081-art.html
    I prezzi sono calati, te ne sarai accorto (si parla di centesimi, ovvio), e negli USA il costo della benzina varia tra $ 1.10 e $ 1.90 a gallone (1 gallone = 3,785 lt.). Sono 0.51 $ al litro circa; e fino a qualche anno fa costava ancora meno…e qui hai anche spiegato il fatto del perché la ci sono macchine enormi con cilindrate spropositate ma con motori che durano una vita.

    Non possiamo fare paragoni dell’Italia con il mito USA..
    Non mi hai risposto sul P.W.B. però =D

    P.S.= volevo fare notare a “L’altra rossa” una cosa: se fosse stato il contrario, e cioé veniva accusato un italiano al posto di un tunisino che poi risultava il colpevole…cosa sarebbe venuto fuori? La tv cosa avrebbe detto? Ti farebbe piacere essere colpevolizzato solo perché “ITALIANO”. Bisogna provarlo sulla pelle. E non rispondermi con la storia delle violenze, perché guarda a caso, in Italia, se vedi le statistiche, la maggior parte assoluta degli stupratori, violentatori, ecc…ahinoi sono italiani. Ma questo è un altro discorso, che non c’entra più una cippa col post.

  8. Salo ha detto:

    Cara L’altra rossa, con l’Europa che ci ritroviamo credo che la democrazia durerebbe ben poco senza gli Stati Uniti.

  9. Anonimo ha detto:

    Ciao ragazzi.Prima pensatore volevo porre alla tua attenzione un post che a me sembra interessante, lo sto diffondendo su altri blog,che Bobo ha scritto su il suo “il reazionario”

    Ma le scuse no…
    Il tunisino di Erba pretende delle scuse. No, caro mio. Puoi chiedere la solidarietà della gente, e la otterrai, perchè quello che hai sofferto va al di là di ogni incubo, ma non le scuse dell’opinione pubblica.Chi finisce in galera per spaccio di droga non può poi scandalizzarsi se viene additato come sospetto di un crimine brutale. Vivi onestamente e poi ne riparliamo. Ma intanto, le mie scuse (e quelle di tutti coloro con un po’ di criterio) te le puoi sognare.La mia pietà, la mia compassione, il mio sgomento,persino il mio rispetto (il fatto che per ora tu non ti sia lasciato andare all’inquietante perdonismo “a cottura istantanea” del padre mi consola molto) quelli sono tuoi. Ma non chiedermi di far tacere la mia intelligenza.Se trovi un uccellino morto nel tuo giardino, a chi pensi per primo: al gatto o alla tartaruga?

    Per quanto riguarda l’America cari Salo e Pensatore vi immaginate se dovesse collassare lei.Insomma ora come ora è lei che tiene le redini del mondo ma come dicono alcuni esperti è una potenza che tutela la libertà
    delle attuali democrazie.
    Sapete volevo chidervi davvero, un mondo senza America secondo voi come sarebbe,più libero o molti paesi sarebbero brutalmente piegati dal dominio di altri?La democrazia esisterebbe ancora?
    (L’Altra Rossa).

  10. Salo ha detto:

    Grazie Pensatore.

    Sonounidiota, la tua arroganza cresce come il malumore del Paese per quelli che tu hai votato. Ti credi così superiore da poter giudicare gli altri senza conoscerli: io sono di Sondrio, ma certo non puoi darmi del montanaro, visto che mio padre è siciliano e mia madre delle Marche.
    Parli di luoghi comuni? strano, quello che spara le solite stronzate sui cattivoni americani mi eri sembrato tu. Mi dai del qualunquista? stranissimo, per lo stesso motivo!
    30 e lode in Storia? mi complimento, peccato che il mio invito a studiare si riferisse a quella metà della Storia che in Italia non insegnano! Tanto che arrivi a dire che il Comunismo non è mai esistito (e qui sono io a ridere): allora qualche piccola lacuna (diciamo un cento milioni di morti circa…) ce l’hai! Pagliaccio!
    Su Apocalypto ridi pure (ma del resto tu ridi su tutto)…intanto i tuoi amici di Repubblica l’hanno trovato così fastidioso da dedicargli una settimana di bombardamento critico! Ma tu forse leggi solo il Manifesto…
    Ciò che mi auguri poi conferma la tua bassissima levatura morale…e sono troppo cristiano per abbassarmi al tuo livello. Io non ti odio, tu sì. Del resto siete allenati voi di Sinistra: anni di esperienza nella demonizzazione di Berlusca… Basta notare quante volte lo citi… …che sia un pizzico d’invidia da precario?

  11. ilpensatore ha detto:

    Precario, se non commento i commenti di Salo è solo per non accavallarmi a lui, visto che la pensiamo al 99% alla stessa maniera! lo stimo abbastanza da pensarlo in grado di cavarsela proficuamente nell’argomentare le sue idee e difenderle con onore sferrando pure offensive coi fiocchi!

    su tutto il resto che scrivi, beh…non sempre è necessario sapere i sette re di roma per poter dire che Veltroni è quello che è o che Rutelli era un piacione già ai tempi in cui faceva il sindaco!

    un’ultima cosa: non è bello augurare, nemmeno ironicamente o provocatoriamente, il male a nessuno…

    La benzina negli USA non so esattamente quanto costi, ma so che il prezzo alla pompa è salito pure là…

    Un gesto codardo me lo aspetto dai familiari di chi esplode in un attentato, ma non da chi di professione fa il soldato!

  12. sonounprecario ha detto:

    MODE OT ON= Salo, non ti arrabbiare perché parlo solo coi grandi (anche ilpensatore mi da l’impressione che cerchi di ignorarti, ma non essere invidioso, su su). Ascolta, piccolo povero qualunquista, buffone, ignorante, arrogante (sì lo sei tu che da Sondrio finisci stranamente a Parma per studiare storia…ih ih ih come mi diverto) provincialotto montanaro di 20 anni, giusto per rimanere in linea coi tuoi amati luoghi comuni(sti) [sottile ironia che non puoi evidentemente comprendere].
    Ho cercato di lasciarti perdere e di lasciarti continuare a scrivere le stesse cose che posta ilpensatore. Ma non c’è l’ho fatta. Dimenticavo che un “giovane liberale, conservatore, anticomunista” è anche moderato. Ecco la moderazione di cui ti fregi. Ora tiro fuori la mia boria come ti piace sentire, così poi potrai masturbarti mostrando ancora una volta la tua supponente inferiorià. Negli esami di storia ho 30. In linguistica anche (e non ho fatto quei test a crocette scopiazzati, ma solo orali, quelli da 45 minuti+recupero. Quelli da università statale in cui sei il signor nessuno, non quelli dello iulm). E vai con gli applausi per me (così anticipo la tua risposta) che tracotantemente ma fieramente me la suono e me la canto. La lingua italiana la conosco meglio di uno che sputando un paio di parole del genere “tracotante stolto” si autoconvince di essere di colpo diventato lo storico dell’Italia che tutto ha capito, come Silvio: l’unico storico “conservator-liberal-filoberlusconian-piduista” (perché sai cos’è la P2, chi è Licio Gelli, conosci la storia della radio e della tv italiana, conosci perfettamente i nomi dei presidenti, dei direttori generali della radio e della tv pubblica da quando è nata ad oggi, cosa hanno fatto, come e perché berlusconi ha potuto trasmettere a livello nazionale in contemporanea, perché ha te reti e non una, perché l’Italia non sa andare a destra – Montanelli, uno di destra vera, docet – sai tutto insomma, ecc…checcistoquiafa’!).
    Visto che conosci la storia potresti illuminarci riguardo ai concetti di liberale e moderato: pendiamo dal tuo encefalogramma piatto. Non ho mai conosciuto in vita mia uno studioso di storia (degno di essere chiamato tale) che riportasse virgolettati di Berlusconi se non per smontarli e ribaltarli in modo pressoché elementare. Dopotutto la storia è l’aspetto fondamentale che tradisce sempre Berlusconi. Basterebbe prendere le sue dichiarazioni sui giornali durante i 5 anni passati. Uno spasso!!!
    Sei così patetico che se domani scrivesse “Il mio governo ha inventato l’acqua calda; gli asini hanno ripreso a volare e le mucche a pisciare benzina”, tu lo scriveresti nel tuo obiettivissimo blog, magari mettendo la foto di un F-15 guidato da un androide con la faccia di Giuliano Ferrara. Dici che “i giornali di sinistra fanno il bello ed il cattivo tempo in Italia”, ma non sai nemmeno come si chiamano i direttori dei giornali, a chi fanno a capo e da che parte stanno! Somaro! E poi dici cazzate di immani dimensioni..: “Gibson aveva già dato fastidio con il suo “The Passion”..”..a chi?!?! Ai comunisti e a quelli di sinistra? Uahuahuahuahuahuahuahuaauhauuauahuauhahuauhahua!!!! Non ce la faccio, davvero. E poi il pezzo su “Apocalypto” è da oscar, incontenibile. Ma hai visto il film? Hai letto la trama? Te non ce la fai, mi aspetto di leggere in futuro che “Natale a New York” è l’ennesimo attacco della sinistra a Berlusconi per qualche strana immagine presente in scena. Figa ti giuro che l’ho riportato e ne ho parlato con un po’ di gente di destra o ancora “più in la” e si stavano pisciando addosso.

    Tranquillo comunque: dopo aver dato addosso continuamente alla sinisitra ora il Suo (S maiuscola perché divino) ruolo è quello del buon samaritano che fa notare “che occasioni fantastiche” si stanno perdendo tutti gli altri. Dimenticavo che da quando è nata questa truffaldina ma simpatica nazione, nessuno aveva capito niente: ci voleva Silvio, la sua discesa in campo, perché aveva intuito ogni cosa! Ma certo!

    Per la cronaca, comunista sei tu, ossessionato da una cosa che non è mai esistita, se non sottoforma di dittatura o totalitarismo…studi storia? Dovresti saperlo che esiste un “Manifesto” (non il quotidiano). Ma ti sbagli lo stesso, non sono comunista.
    “però quando ci hanno salvato da Nazismo e Comunismo andavano bene vero?”. Dovremo continuare a farci installare basi militari nel Belpaese, spompinarli come solo noi italiani sappiamo fare, ecc…o forse fare come han fatto in varie altre nazioni e cioé salutarli con un bel “Grazie, arrivederci”.
    Ehi Fonzie, ringrazia anche il PWB nel periodo post seconda guerra mondiale se ora ci vogliono come tu sei: consumista e consumatore prima che cittadino.
    Mi fermo qui perché già leggendoti ti rendi abbastanza patetico nel tuo conservatorismo bofonchiato da chi in testa ha solo potuto assorbire, grazie ad un’evidente e limitata capacità intellettiva, storie di self-made man e altre puttanate.
    Ti auguro 20 anni di distrofia muscolare condita da una bella voglia di morte istantanea: dopotutto è così facile dire di voler morire piuttosto che vivere. E’ divertente. L’hai imparato dai tuoi amici Topgun per cui ti inchineresti a pi-greco mezzi.
    God bless salo.

    P.S.= cazzo, non ho messo una ” e’ ” accentata manualmente con l’apostrofo, sì. Siccome ho la tastiera pacco, non sempre mi funziona il tasto della “è”, e se noti l’ora del mio post >>> Gennaio 12th, 2007 a 3:50 am >>> avrai la risposta… Ebbene sì, dopo aver concluso un capitolo della mia tesi, stanco ma felice, ho commesso un errorino di battitura. Merda, sono proprio uno stupido, sgrammaticato dislessico. Però abito ad Arcore, pappappero. E lo so che mi invidi e che provi godimento a voler pensare che io debba per forza essere comunista per pensarla in questo modo. Ciao salotto! 😀
    MODE OT OFF e chiudo qui.

    Per ilpensatore: quanto costa la benza negli USA?
    Atto di codardia? Vallo a dire a chi è saltato in aria su un treno ed all’opinione pubblica “del giorno dopo”.
    =D
    ————

  13. Salo ha detto:

    La tua arroganza non ha limiti. Non credere che mi metta a piangere se un ignorante comunistello antistorico come te non mi risponde più!
    Ribadisco l’invito ad aprire un buon libro di grammatica, oltre che quelli di Storia del ‘900! “e comunque differente” é comunque differente!

    Continua a ridere comunque: così confermi di essere solo un fastidioso e tracotante stolto!

  14. ilpensatore ha detto:

    il fatto che non ci siano stati benefici alla pompa o sul prezzo del greggio la dice lunga sulla barzelletta dell’America che fa la guerra per il petrolio! avesse davvero solo quelle mire, la prima cosa mi parrebbe logica da ravvisare sarebbe un miglioramento, una convenienza, sul mercato dell’oro nero e invece…aumenta ovunque, anche negli USA!

    sulla Spagna, beh…c’è davvero poco da dire: era di una arretratezza imbarazzante fino a pochi anni fa (rispetto al resto d’Europa) e c’era da aspettarselo (oltre che augurarselo) che avesse questo slancio economico!
    non dimenticare comunque che prima di Zapatero già Aznar aveva fatto tanto in termini di riforme in campo economico (e culturale…)!
    la fuga dall’Iraq rimarrà sempre un atto di codardia…soprattutto perchè oggi chi è in quell’area di guerra lo fa sotto egida dell’ONU e non esservi tornati neanche a queste condizioni mi fa pensare solo a una cosa: antiamericanismo! legittimo, ma davvero rozzo…ai miei occhi…

  15. sonounprecario ha detto:

    “Sei ridicolo. Per prima cosa dovresti imparare un po’ di sintassi e di grammatica, così le tue idiozie (a proposito, quello che fa ridere sei tu) sarebbero più comprensibili.”

    …auhaua! Sicuro? Segui la punteggiatura e ce la puoi fare, ma da ora in poi risponderò solo a il pensatore che è l’autore del blog con cui si può discorrere liberamente.

    “altrimenti…fa lo stesso discorso per Libano e Yugoslavia (in entrame i casi vedi voce D’Alema) e allora ti darò retta!”

    Sono d’accordissimo (anche se il caso del Libano e comunque differente)! I Balcani sono stati una schifezza incredibile.

    “è ovvio che se c’è da partecipare in un teatro di guerra, tanto vale farlo nella zona in cui vi sono anche nostri interessi…ma non siamo andati in Iraq solo per quello…”
    A me pare che vari militari “in missione di pace” siano morti senza aver fatto nulla, provocato, ecc… Sono stati mandati a morire per proteggere un pozzo di petrolio da cosa? Lo sai benissimo. E non dirmi che siamo andati in Iraq per spartirci chissà cosa… Per lo meno, io alla pompa di benzina (in Svizzera però) ci vado (sono costretto ahimé), ma non vedo che vantaggi ho avuto o abbiamo avuto fino ad ora dall’Iraq. E mi fa incazzare che le truppe siano ancora la, ogni tanto a farsi uccidere inutilmente (anche se ci dicono da eroi), testimonianza di una spesa inutile di guerra..contro chi e cosa? Chi è il nemico?
    Guarda l’esempio della Spagna. Oramai ci hanno raggiunto, i loro stipendi sono cresciuti e presto ci supereranno. E la prima cosa che ha fatto Zapatero? Via le truppe dall’Iraq (sì, ok c’è stato anche l’attentato).

  16. ilpensatore ha detto:

    a Nassiriya non è stato violato affatto l’articolo 11…siamo lì sotto l’egida dell’ONU.
    altrimenti…fa lo stesso discorso per Libano e Yugoslavia (in entrame i casi vedi voce D’Alema) e allora ti darò retta!
    sui pozzi dell’Eni…mi fai ridere…
    è ovvio che se c’è da partecipare in un teatro di guerra, tanto vale farlo nella zona in cui vi sono anche nostri interessi…ma non siamo andati in Iraq solo per quello…
    in caso contrario, si smonterebbero le paranoie sull’asse delle tre B, dal momento che una, quella di Berlusconi avrebbe agito non per convinzione ideologica, ma per difendere un interesse particolare del nostro Paese…e non potrei comunque biasimarlo! ci vai pure tu, in giornata, alla pompa di benzina…

  17. Salo ha detto:

    Sei ridicolo. Per prima cosa dovresti imparare un po’ di sintassi e di grammatica, così le tue idiozie (a proposito, quello che fa ridere sei tu) sarebbero più comprensibili.

    “estendere ogni suo problema al mondo” dici eh…però quando ci hanno salvato da Nazismo e Comunismo andavano bene vero?
    Studiatela tu la Storia, ma tutta, non solo la metà che vi piace tanto!

  18. sonounprecario ha detto:

    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2007/01_Gennaio/11/pop_iraq650.shtml

    ..un po’ di cifre.
    Altri soldati..AHAHAHAHAHAHAHAHHA che ridere questo Bush..!
    Quanto costa al mese questa guerra?
    lol

  19. sonounprecario ha detto:

    ..ecco, quindi studiala =)

    Ti manca un accento sulla “o” e poi non capirei per niente cosa c’entrino gli usa con te e cosa c’entri quella cosa che chiamano destra qui in Italia. Questa non è destra, è barzelletta. Chi è di destra vera non parla così degli Usa e di certo non vota Berlusconi.
    Ma nemmeno Fini.

    Vi faccio notare il fatto che una nazione (non popolo, attenzione) che ad ogni costo vuole estendere ogni suo problema al mondo, che vuole dominarlo, nell’era del suo imperialismo, che si benedice ogni secondo, puritano e bigotto, che porta la pace…facendo la guerra (e ci fanno credere che è giusto violare il nostro articolo 11 della costituzione per un pozzo dell’Eni a Nassiriya > http://www.disinformazione.it/nassiryia.htm – e qui non puoi criticare questo sito che non è schierato politicamente), che nell’ultimo anno miete 55.000 morti per sbaglio, per detenzione legale di armi da fuoco in casa…da cui sentiamo dire “tutto il mondo dev’essere come l’America”…non sa, non capisce….che se anche solo un quarto del mondo fosse americano, la terra non durerebbe più di una settimana.
    E Bush, sfottuto, umiliato negli Usa, scimmia moderna con un QI a 2 cifre, burattino delle lobbies col potere economico, che nulla capisce di politica, di pace, di giustizia, che durante l’uragano…non sapeva che fare poverino.

    Che spasso questo blog!

  20. Salo ha detto:

    Gli Stati Uniti non tollerano attacchi alla libertà e alla democrazia. Questo è il punto fondamentale. Per questo sono tanto odiati dagli estremisti di tutta la Terra.
    I comunistelli che infestano la nostra politica fanno finta di dimenticarselo.

    Come al solito un po’ di Storia non farebbe male a nessuno. Nemmeno ad un Ministro degli Esteri…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: