Non vi sentite presi in giro?

Lasciamo perdere la campagna elettorale.
Si sa tutti che in quei mesi che precedono il voto i politici si lasciano andare a magnifici discorsi e a promesse che sanno già non manterranno.
Ma oggi, che motivo c’è di prendere in giro la gente, il Paese, gli elettori?
Per sei mesi (quasi sette), quelli che ora stanno al governo, se ne sono usciti con i conti disastrati dello Stato (salvo poi ammettere che invece di 40 miliardi per rimetterli in sesto ne sarebbero bastati appena 15); con la scuola e la ricerca lasciate a loro stesse (salvo poi tagliarne i fondi per decine di milioni di euro e il personale per decine di migliaia di unità); con la politica estera da cambiare (salvo poi partecipare ad una nuova missione militare in medioriente e non aver ancora riportato a casa tutti i nostri soldati dall’Iraq – se lo fanno oggi, bravi, ma l’aveva detto anche il Cavaliere….); e infine, con la storia delle tasse, che loro, quelli della maggioranza, stavano abbassando per i meno abbienti e facendo piangere i più ricchi: solo che oggi ci dicono che poichè le entrate sono aumentate costantemente nell’ultimo anno (che guarda un po’coincide con l’entrata in vigore del secondo modula della riforma fiscale del precedente esecutivo) a breve si potrà procedere abbassandole.
Domanda: ma non lo avevate già fatto?

Ricapitoliamo: ci chiedete sacrifici per rimettere a posto le finanze statali (che poi tanto male non stavano); il che, però, mi fa pensare che vogliate alzarle le imposte (e così è stato visto che da questa finanziaria usciremo con una pressione fiscale più alta di quasi 2 punti percentuali) e non il contrario.
Voi nonostante l’evidenza, smentite (rendendovi ridicoli).
Poi, vi contraddite, dicendoci che, visto il buon risultato delle politiche fiscali di Tremonti & company, forse forse potremo pure abbassarvele in futuro, le solite imposte.
Insomma: smettetela di prenderci per i fondelli!

Anche perchè, aspetta e spera…con questa gente c’è pure il rischio che le cose che oggi funzionano, un domani non andranno poi così bene!
Il caso “fisco” è emblematico: non è certo merito di Prodi e Visco se gli italiani pagano più volentieri le tasse!
Ma a loro piace di più sentirsi forti…pensare che la gente abbia paura di loro…
Si si…hanno ragione…abbiamo paura di loro, ma non per i motivi di cui si son convinti!

Annunci
Comments
13 Responses to “Non vi sentite presi in giro?”
  1. Carlo ha detto:

    ah

  2. Carlo ha detto:

    quale?

  3. Salo ha detto:

    Carlo, le entrate dello stato sono aumentate negli ultimi undici mesi.
    Calcolando che Prodi è in carica solo da sei e che Visco ci succhia il sangue con la scusa degli evasori solo da ancor meno, mi pare evidente che sì, il merito è di Tremonti. E in particolare della sua straordinaria riforma del fisco.

  4. Carlo ha detto:

    ma perchè le politiche di Visco non funzionerebbero? E’ merito di Tremonti se oggi gli evasori fiscali pagano quello che devono? Non capisco il nesso.

  5. maxim ha detto:

    speriamo in una grande partecipazione alla manifestazione del 2 dicembre per ribadire che queste posizioni non partono dalla cdl, ma che la cdl ha fatto proprie le idee e le ragioni dei suoi elettori. Asinistra avviene regolarmente il contrario, il partito decide, l’elettore segue. Mi piacerebbe anche vedere qualche bandiera UDC per far capire al politicante di mestiere che lo guida (non Cesa ovviamente) che i loro elettori non condividono la posizione del partito. Questo è il più grande schifo italiano, la rappresentatività monca, il partito che rappresenta se stesso.

  6. periclitor ha detto:

    basta leggere i blog seri che hanno massacrato con dati di fatto questi mesi,oppure in sintesi i “saggi” di daw vi hanno preso per il culo 1-7
    ciao

  7. Elly ha detto:

    Lo zoccolo duro resiste ancora, nonostante le continue prese in giro. Ieri discutendo proprio di questo, un ragazzo mi ha detto che nel 96 il fu governo Prodi, riuscì a risanare l’italia ed è felicemente convinto che la storia si ripeta…

  8. ilpensatore ha detto:

    telegrafico Maxim…così mi piace…

  9. maxim ha detto:

    letto, confermato e sottoscritto.

  10. Salo ha detto:

    già…e pure espressiva al punto giusto…

  11. ilpensatore ha detto:

    d’altra parte…le bugie hanno le gambe corte

    e al paese di mio padre, in calabria si dice “u menzunaru adda vié bbona memoria”…

    se vuoi poi ti fornisco la traduzione, ma mi pare comprensibile…

  12. monica ha detto:

    Più che preoccupante, inquietante direi.

    La menzogna quale arma per intimorire i cittadini è quanto di più antidemocratico vi possa essere.

    Il fatto drammatico è che, a ben guardare, non sono neppure capaci di mentire!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: