Non è colpa della satira, ma dei satiri si.

Non penso si possa distinguere tra una satira giusta ed una sbagliata.
La satira è satira, deve dar fastidio a quelli cui è diretta, senza dover incorrere in censure varie.
Ma se è vero che la gag contro i potenti dovrebbe comunque far riflettere, forse è giusto prenderla più sul serio (scusate il paradosso) e distinguere tra satira intelligente e satira sciocca.
Ridere fa sempre bene, ma alle volte si può abusare di questo strumento antico quanto l’uomo per mettere in ridicolo e, quindi, screditare, offendere o peggio, mistificare; o se ne può altrimenti fare un uso più ragionato, facendo ridere per sdrammatizzare, per integrare perfino.
Partiamo dall’ultimo caso: si può scerzaer e far battute su tutto e tutti, meno che sui Radicali (Daw docet) e sull’Islam.
Nel primo caso ti può arrivare una diffida legale, sintomo di scarso senso dell’umorismo legato all’idea di non poter esser presi in giro; nel secondo caso invece, parlare di Maometto e dei suoi seguaci comporta un rischio ben maggiore e peggiore: la vita!
Assecondando una proposta già fatta tempo fa dal Foglio di Giuilano Ferrara, sarebbe ragionevole invece, cominciare ad alleggerire il terrore islamista buttandola sul ridere, ma non sul ridicolo (comunque non è da sottovalutare la minaccia terrorista).
Poi c’è quel genere di satira che non ha niente a che fare con alcun tipo di riflessine, che non lancia messaggi positivi o propositivi, ma tende ad essere solo ed esclusivamente una caricatura infarcita di stereotipi priva di ogni messaggio, ma tesa tutta a prendere per il culo tout court, senza considerare quanto a volte possa risultare offensiva di un sentimento religioso o culturale molto diffuso.
Diciamo che, se almeno Fiorello fa ridere un po’…Crozza non fa manco quello.
Per questo, pur non condividento il proposito di zittire i due comici, mi accodo al risentimento per un genere di satira che vuol ridicolizzare piuttosto che far ridere con intelligenza.

Annunci
Comments
10 Responses to “Non è colpa della satira, ma dei satiri si.”
  1. vfiore ha detto:

    si’, e’ che sono dentro un posto con sicurezza esagerata che non carica immagini da certe classi di siti. grazie, ciao – v.

  2. ilpensatore ha detto:

    tranquillo Vincenzo…il bannerone c’è eccome (un po’più giù del blogroll)…non so come mai non lo vedi, mannaggia 😉 .
    per quanto riguarda invece la formattazione cercherò di provvedere…scusa, nella foga probabilmente mi dimentico di correggere poi il testo dopo averlo postato su TRN.

    ciao

  3. vfiore ha detto:

    p.s. scusa lo spam: puo’ essere che da dove mi trovo non possa visualizzare il banner per via di security. se e’ cosi’ come non detto.

  4. vfiore ha detto:

    off topic:

    potresti mettere anche la formattazione quando posti su TheRightNation ? intendo i line breaks, spazi, bold, italics, etc.

    poi se posso un appunto: non hai link a TheRightNation (cioe’ ce l’hai, ma a quella sbagliata 😉 ). se potessi mettere anche un bannerino, visto che sei un frequentatore assiduo ti saremmo grati.

    ciao – v.

  5. ilpensatore ha detto:

    infatti Vincenzo…la stizza è tutto per questo essere ripetitivi e oltretutto non troppo divertenti.

    l’accanimento contro Chiesa e cattolici, se ci pensi, fa parte di una logica laicista che parla tanto bene di rispetto in termini teorici e generali, ma poi nella pratica, nello specifico si dimentica di tutto!

  6. vfiore ha detto:

    quoto, e scusami, da una mail che ho mandato poco fa :

    bah, la verita’ e’ che la satira sceglie sempre la strada piu’ semplice, e almeno in Italia e’ quasi sempre a senso quasi unico (fin da quando leggevo linus 30 anni fa). infatti in tempi di magra politica (nel senso che ce ne sarebbe da satireggiare su dalemmah, fisco, eccetera, ma non si fa, signora mia che burinata) finisce per essere ripetitiva (tipico crozza, e’ colpa del berlusca anche quando non c’e’) oppure cambia bersaglio, ma sempre da una parte sola. (tipo: crozza come islamico da deridere ha scelto magdi allam 😀 )

    poi, satira a parte, non capisco questo accanimento contro la chiesa, i cattolici, e la religione in generale – a parte quella di cui non si puo parlare se no finisci in cima a una picca. mi sa di politically correct anche questo: si deve parlar male di loro o giu’ di li’ perche’ e’ di moda, e perche’ dobbiamo essere tutti liberi di fare quel che vogliamo, dall’essere lesbometrogay al fumarci i funghi che crescono sui platani all’abortire il cugino della vicina.

    intanto arriva ahmed-come-lately con la sua scimitarra, e ti saluto…

  7. ilpensatore ha detto:

    Ciao Monica, da Oti ho avuto anch’io problemi…ma oggi ci son riuscito…riprova!

    sul tuo commento non ho praticamente niente da eccepire.
    è davvero un piacere che tu scriva sul mio blog…

  8. monica ha detto:

    Scusa Marco.

    Da giorni non riesco ad andare da Oti.
    Sai dirmi tu qualcosa ?

    Grazie

  9. monica ha detto:

    La satira dovrebbe sempre essere intelligente.
    Putroppo, forse perchè la stragrande maggioranza dei battutisti appartiene alla sinistra, non si esime anche dalla imbecillità scadendo, nelle peggiori ipotesi, nelle calunnie.
    Berlusconi se sa qualcosa grazie ai Luttazzi, Fo, Benigni e via dicendo.

    Per inciso: per i soggetti cui sopra scatta sempre la solidarietà e la difesa della sinistra (“è libera informazione!” ci rammentano dal Soviet) lo stesso non è lecito a quei pochi e sparuti esempi di satira (vera) contro il potere della sinistra (ricordi Forattini?).

    Sull’alt posto dal Vaticano per l’ironia sul Papa: lo trovo giusto e necessario. La satira è l’occhio critico e ironico contro il potere e non mi sembra che rappresenti questo un’autorità religiosa. E’ un mondo a sé e tale va considerato.

    In caso contrario, se vale il silenzio sulle altre religioni allora che valga anche per quella cattolica.

    Baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: