Dire NO al comunismo per far crescere l’Italia.

                                     

Ricordo un articolo di Filippo Facci, sul giornale, prima delle elezioni (se non ricordo male) in cui sostanzialmente si diceva che…

…se il governo Berlusconi e le destre hanno problemi con Rifondazione Comunista, con i Comunisti Italiani, con i Verdi e i sindacati; e se la sinistra di Prodi ha problemi con Rifondazione Comunista, con i Comunisti Italiani, con i Verdi e i sindacati, vuol dire solo una cosa: che l’Italia ha un solo problema: Rifondazione Comunista, i Comunisti Italiani, i Verdi e i sindacati.

Direte: son più di un problema…
Sbagliato: hanno nomi diversi, ma la matrice è unica: il comunismo, appunto.
Alcuni sono più espliciti, altri tentano di mascherarlo colorandolo di verde, altri ancora d’arancione (i finti riformisti che poi si costituiscono in correnti massimaliste nei Ds), ma la sostanza rimane la medesima.
Considerando che oggi i neo/post comunisti vogliono farci credere d’esser riformisti, mentre invece altro non sono se non dei REGRESSISTI, mi viene da pensare che l’unico modo per togliere all’Italia un’immensa palla che sta ai piedi della crescita e del progresso, sia proprio quello di sbarazzarci dei socialisti filo sovietici (come si diceva un tempo).

Probabilmente, visto che con le buone, con la Storia, non siamo stati in grado di farlo è necessaria un’azione di forza; un gesto estremo, ma categorico: mettere fuori legge il comunismo!
Costringere i “compagni” ad evolvere dalle proprie posizioni; senza indicargli noi la via, ovviamente, ma mettendoli di fronte al fatto che non siamo più disposti ad accettare le loro miopie e le loro violenze ideologiche.
E’ un percorso che in molti sono già riusciti a fare, ma che purtroppo sono ancora in molti a non aver ancora intrapreso.

Dal momento che dovremmo esser forti della nostra contrarietà ad ogni Totalitarismo, ad ogni idea che questo sostenga o ne faccia apologia (anche subdola), non vedo perchè non mettere l’Italia di fronte alla scelta definitiva: la realtà contro l’utopia!
Non spero si arrivi d’un colpo ad un partito di sinistra come quello americano, ma almeno alla costituzione di un movimento che allontani da sè gli estremismi si potrebbe anche immaginare!

Annunci
Comments
30 Responses to “Dire NO al comunismo per far crescere l’Italia.”
  1. Franco ha detto:

    Sono d’accordo con Marco Caruso. Il grosso problema è che in questo paese nessuno, sopratutto tra i giovani, ha la minima idea di cosa significhi vivere in un paese comunista.
    Purtroppo l’idea comunista non accetta mitigazioni o compromessi allo stesso modo della
    ideologia fascista. Fascismo e comunismo sono uguali, sono aberrazioni dell’equlibrio
    politico di un paese, di un popolo. E’ del tutto inutile che si cerchi giustificazioni, non ce
    ne sono, il comunismo ha prodotto milioni di morti (7 milioni solo in Ucraina e nel modo
    più atroce possibile, per fame) e milioni di morti a livello di anima e pensiero, adesso basta,
    è davvero l’ora di dare una sterzata civica chiedendo e lottando per renderlo alla stregua
    del fascismo, illegale.

  2. Antonio ha detto:

    il peggiore cancro di tutti i tempi, altro che nazi/fascismo

  3. cesare ha detto:

    “Per tutti…che strana parola in un mondo in cui si fa così fatica a pensare a sè.”
    Se parti al tuo primo intervento con una contraddizione che pretese di livello culturale pensi di poter avanzare? Ma dai!

  4. ALYS ha detto:

    carissimi decido di scrivervi perchè il livello culturale del Blog mi sembra buono. spero di non rimanese delusa.
    Scrivo a voi, chiusi nel vostri Cubici Moduli di proprietà privata tanto sudata lavorando e facendovi sfruttare come precari o con ore di straordinari che vi tengon lontano dalla famiglia e poi guardi tuo figlio a 16 anni e ti chiedi, ma chi cazzo ho cresciuto? E guardi tua moglie e ti chiedi quando avete cominciato a percorrer pezzi di strada diversi..
    Oppure per un I-phone che vi servirà solo per indicare che siete in pizzeria su FB ..o peggio, vittime dei vostri figli e dei loro jeans firmati e della vostra incapacità di aver cresciuto persone migliori con delle idee in testa e non l’ignoranza come valore e il pensiero che Conoscere è solo tempo inutile…Aprite gli occhi…davvero FATELO.
    il vostro “finto” ben essere (finto perchè andate in pensione sempre più tardi e, se non morite di lì a poco, diventate dei vecchi che sono tutto tranne che Saggi come quelli di un tempo..) che vi costa la Salute (mentale e fisica, inoltre di vivere in uno dei paesi più inquinati ed a rischio tumore d’Europa) e vi costa la vita.
    Costa a voi, come scritto sopra, in salute – costerà molto ai vostri figli e costa al resto del Mondo. All’ambiente (quello che lascerete alle future generazione saranno un mucchio di problemi enormi che nessuna tecnologia futura sarà in grado di affrontare, e poi che modi sono quelli di lasciare i propri scarti ad altri, certi che se la smazzeranno meglio di noi??!!) ed alle altre persone…
    con che atteggiamento di Grandeur pensate di essere meglio di uno che il destino ha voluto far nascere a Mogadiscio? Magari voi per studiare– dal liceo in poi– avete dovuto pure fare la Cepu!! ed ora siete lì, belli belli a crogiolarvi nella vostra casetta che vi spetta perchè voi ce l’avete fatta. Con CEPU o senza. E un bel chissenefrega del resto. Ecco proprio su questo vi voglio illuminare sul comunismo: ci sono persone che, curiose e che quel chissenefrega proprio gli fa schifo dirlo, semplicemente si sono rese conto della fortuna che hanno avuto e vorrebbero poter rinunciare un pò a parte di questi finti bisogni per cercare far star bene tutti. Vogliono cercare di aiutare – mettendoci la faccia per primi, chi non ha voce, chi non ha potere…eppure è un essere umano. Ancora vogliono lasciare anche ai VOSTRI figli, un mondo in cui non si dovrà comprare l’ossigeno e l’acqua non diverrà merce da investimenti come il petrolio, ma resterà pubblica..vitale e pulita, per tutti. Per tutti…che strana parola in un mondo in cui si fa così fatica a pensare a sé. certo che si fa fatica, ma se questa viene divisa sulle spalle di tutti, ecco che il fardello è più leggero e le rinunce meno grandi. Questo è il comunismo OGGI (non rispondete per favore con frasi impacchettate su russia e populismi da ignoranti altre perchè IL COMUNISMO REALE NON E’ MAI stato applicato. in russia si è passati dalla dittatura del proletariato a quella di un uomo solo, x favore risparmiatemi banalità), questo è restare umani. Questo è vivere senza rinunciare e far rinunciare a chi sta peggio di noi ad una vita dignitosa. a non essere sfruttati. La storia dei vincitori queste cose non le vuole e non le dice. E più facile farti fare quello che altri pensano per te quando sei solo e ricattabile, è più facile dirigere la tua rabbia verso chi sta peggio di te, anzichè aiutarti a capire CHI davvero ogni giorno banchetta sulla tua testa. Ma il mondo per ora è ben lontano da questo stato di cose. Meno male, direte voi. Ma vi assicuro, non lo diranno le generazioni future. Dai tempi della pietra ci tiriamo clavate in testa. non siamo progrediti di in millimetro. Bravi.

  5. ALYS ha detto:

    carissimi chiusi nel vostri miserrimi pezzetti di provietà privata tanto sudata lavorando e facendovi sfruttare come Schiavi, precari,ore di straordinari che vi tengon lontano dalla famiglia e poi guardi tuo figlio a 16 anni e ti chgiedi, ma chi cazzo ho cresciuto? E guardi tua moglie e ti chiedi qunado avete cominciato a percorrer pezzi di strada diversi? Opuure per un I-phone che vi servirà solo per indicare che siete in pizzeria su FB ..o peggio, vittime dei vostri figli e dei loro jeans firmati e della vostra incapcità di aver cresciuto persone migliori con delle idee in testa e non l’ignoranza come valore e il pensiero che conoscere è solo tempo inutile…Aprite gli occhi…davvero.
    il vostro “finto” ben essere (finto perchè andate in pensione sempre più tardi e, se non morite di lì a poco, diventate dei vecchi che sono tutto tranne che Saggi come quelli di un tempo..) che vi costa la Salute (mentale e fisica, inoltre di vivere in uno dei paesi più inquinati ed a rischio tumore d’Europa) e vi costa la vita.
    Costa a voi, come scritto sopra, in salute – costerà molto ai vostri figli e costa al resto del Mondo. All’ambiente (quello che lascerete alle future generazione saranno un mucchio di problemi enormi che nessuna tecnologia futura sarà in grado di affrontare, e poi che modi sono quelli di lasciare i propri scarti ad altri, certi che se la smazzeranno meglio di noi??!!) ed alle altre persone…
    con che atteggiamento di Grandeur pensate di essere meglio di uno che il destino ha voluto far nascere a Mogadiscio? Magari voi per studiare– dal liceo in poi– avete dovuto pure fare la Cepu!! ed ora siete lì, belli belli a crogiolarvi nella vostra casetta che vi spetta perchè voi ce l’avete fatta. Con cepu o senza. E un bel chissenefrega del resto. Ecco proprio su questo vi voglio illuminare sul comunismo: ci sono persone che, curiose e che quel chissenefrega proprio gli fa schifo dirlo, semplicemente si sono rese conto della fortuna che hanno avuto e vorrebbero poter rinunciare un pò a parte di questi finti bisogni per cercare far star bene tutti. Vogliono cercare di aiutare – mettendoci la faccia per primi, chi non ha voce, chi non ha potere…eppure è un essere umano. Ancora vogliono lasciare anche ai VOSTRI figli, un mondo in cui non si dovrà comprare l’ossigeno e l’acqua non diverrà merce da investimenti come il petrolio, ma resterà pubblica..vitale e pulita, per tutti. Per tutti…che strana parola in un mondo in cui si fa così fatica a pensare a sè. certo che si fa fatica, ma se questa viene divisa sulle spalle di tutti, ecco che il fardello è più leggero e le rinuncie meno grandi. Questo è il comunismo OGGI (non rispondete per fsavore con frasi impacchettate su russia e minchiarìte altre perchè IL COMUNISMO REALE NON E’ MAI stato applicato. in russia dìsi è passati dalla dittatura del proletariato a quella di un uomo solo, x favore risparmiatemi banalità), questo è restare umani. Questo è vivere senza rinunciare e far rinunciare a chi sta peggio di noi ad una vita dignitosa. a non essere sfruttati. La storia dei vincitori queste cose non le vuole. E più facile farti fare quello che vuole quando sei solo e ricattabile, è più facile dirigere la tua rabbia verso chi è peggio di te, anzichè aiutarti a capire chi davvero ogni giorno banchetta sulla tua testa. ma il mondo per ora è ben lontano da questo stato di cose. Meno male, direte voi. Ma vi assicuro, non lo diranno le generazioni future.Dai tempi della pietra ci tiriamo clavate intesta. non siamo progrediti di in millimetro. Bravi.

  6. cesare ha detto:

    Gabriele se vuoi dir la tua ti consiglio di venire sull’ultimo 3D. Cosi’ gli eventuali “comunisti” potranno risponderti 🙂

  7. Gabriele ha detto:

    Comunisti carogne! Siete voi i responsabili dell’arretramento!

  8. Antonio ha detto:

    il comunismo è solo merda, con rispetto parlando per la nobile cacca.

  9. Anonimo ha detto:

    All’improvviso uno sconosciuto, GOGOL , chi sara’ mai …

  10. Nick ha detto:

    Con tutto il rispetto possibile detto da una persona che non è comunista.
    Se invece di fare 3 o 4 partiti: Comunisti italiani, Rifondazione, PMLI, Sinistra Critica ne faceste UNO solo forse riuscireste a combinare qualcosa di buono.
    A che serve fare la gara di chi è più duro e puro se poi non raggiungete il 3%?
    Penso comunque che il posto di chi rappresenta le vostre istanze non sia in una coalizione di governo.
    Se si vota sulla guerra in Afganisthan un partito comunista deve essere in grado di dire NO compatto e senza se e senza ma.
    Altrimenti è solo una barzelletta.
    Affinchè lo possa fare non deve allearsi con nessuno.
    E poi un partito comunista dovrebbe essere prima di tutto antiberlusconiano e quindi sensibile ai problemi della giustizia.

    Non penso che il comunismo sia LA risposta ai mali di questo nostro paese, così come non penso che sia IL problema da eliminare.
    Il comunismo (quello attuale , non quello rivoluzionario che è morto, sconfitto dalla storia) è semplicemente una voce critica tra le altre che cerca di dare risalto ai diritti dei lavoratori e di chi non ce la fa.
    Con proposte certe volte estreme, a mio avviso, e che non tengono conto della realtà.

    Tuttavia si sente la mancanza di un partito comunista in questo paese.

  11. Anonimo ha detto:

    che ridere le tesi che hanno ispirato questo post, tutti ce l’hanno con i comunisti quindi saranno nell’errore.
    come dire che se tutti ce l’hanno con gli ebrei è stato giusto sterminarli, perchè qualcosa l’avranno pur fatto.

    sono i voti di gente come il pensatore che hanno rovinato l’Italia

  12. Nick ha detto:

    “Trovatemelo voi allora un sistema economico, sociale e politico migliore del comunismo”

    Quale comunismo, quello ideale o quello ha trovato realizzazione pratica in qualche paese?

  13. Nick ha detto:

    antonio, leggo dal tuo blog

    http://www.pmli.it/vendola1maggiosalotto.htm

    Mi spieghi cosa avrebbe fatto di male Vendola?

    Altra cosa.

    Cosa ne pensi dell’indulto voluto anche e soprattutto da esponenti del partito comunista, ad es, Rifondazione?

  14. antonio ha detto:

    dimenticavo Firenze è comunista
    fuori dalla nostra città vermi anticomunisti!!!

  15. antonio ha detto:

    I problemi di questa Italia sono i partiti falsi comunisti, i fascisti e voi anticomunisti con la vostra visione della storia e del comunismo che dire astratta è dir poco. Vera quanto un quadro di Dalì, per dirla in termini artistici. In Italia bisognerebbe che arrivasse al potere, tramite rivoluzione socialista, il grande Partito Marxista-Leninista Italiano, in modo da ristabilire la giustizia e la verità.
    Mettere fuorilegge il comunismo? Ohibò, e perché?!?
    Trovatemelo voi allora un sistema economico, sociale e politico migliore del comunismo, o forza, su…
    Trovatemelo voi un sistema che nella storia abbia funzionato meglio del comunismo, o forza su…

  16. kolpola ha detto:

    Non sono un problema italiano i comunisti,sono il problema di tutti quelli che come te sono fessi e contenti di un sistema partitocratico basato sulla dittatura dei due maggiori partiti:Pd e Pdl che mettono in scena quei finti litigi nascondendo però accordi che rasentano la massoneria.

    Contro i governi che non hanno alcun interesse della nazione,del cittadino e sopratutto,in momenti come questi,del ceto piu basso ci siamo noi;i Comunisti e io ne vado fiero!

  17. Anonimo ha detto:

    ma vai a cagare

  18. Caposkaw ha detto:

    oh, che paura…

  19. alex ha detto:

    che si muovano pure queste vipere rosse….il nord est li attende coi fucili spianati

  20. maura ha detto:

    ciao……
    comprendo il tuo discorso…..xò credo k nella vita debbano esistere utopie e idee a cui credere…..la mia è qst k tu nn condividi….ma vabbene csì, io nn critico nessuno!!!!! kmq credo k parti da 1 idea 1 tntino distorta del comunismo…..almeno il mio partito nn è qll della mosca antica….anzi!!!! fortunatamente ttt s evolvono e ripartono dai propri errori x mijorarsi…. se poi c’è ankora “qlkno” k c dà l’appellativo d estremisti….beh pazienza….c siamo abituati…. xò nn diciamo mai k siamo “perseguitati”…..vabbè qst è 1 altra storia….
    m fa piacere kmq k c sono persone k amano confrontarsi in modo civile…anke se le idee sn radicalmente opposte

  21. ilpensatore ha detto:

    ciao Maura,
    fa sempre piacere avere come ospiti su questo blog commentatori che la pensano in maniera diametralmente opposta alla mia.
    espletati i preliminari (comunque sinceri, fidati) posso dirti che sono più contento ora (2008 ) di quanto non mi torcessi lo stomaco due anni fa, cioè ai tempi di questo post anti-comunista.
    non è che mi auguravo di veder messo fuori legge un partito: speravo invece si potessero superare gli steccati ideologici rimasti ormai praticamente solo in Italia a causa della presistente e radificata cultura di stampo comunista.
    un insieme di idee di politica socio-economica che non condivido quasi dalla A alla Z.
    punti di vista, ovvio…ma, potendolo desiderare, continuerei a chiedere per il mio Paese d’esser graziato da retaggi ottocenteschi di un modus cogendi che, nei suoi molteplici tentativi di concretizzazione, ha fallito miseramente nel corso della Storia.
    è un dato di fatto: il comunismo è un’utopia e per giunta deleteria.
    per perseguire i fini più prettamente socialisti ci sono vie diverse e più moderate di quelle che per alcuni portano alla Mosca degli anni 17-60…

  22. maura ha detto:

    ciao……. sinceramente nn condivido x niente le tue opinioni x qnt riguarda la politica, xò le rispetto…..nn m vergogno a dire k sn comunista e concordo pienamente cn miguel….. credo k soprattt rifondazione(a parte ttt i problemi) sia 1 luce d speranza!!!
    nn t vojo assolutamente convincere….ognuno la pensa cm vuole…. nn condivido xò qst violenza verbale, tu infatti dici k il comunismo s dovrebbe mettere a “tacere”….ma io t kiedo: nn c troviamo forse in 1 stato libero in cui c’è il libero pensiero?! inoltre tu hai detto k ormai vengono considerati fascisti i ragazzi violenti…..purtroppo qst frase è veritiera…. la violenza nn è sl qll fisica ma anke qll morale, qll k s esercita cn le parole….. voler mettere fuori legge 1 partito e qnd anke persone, idee, anime, secondo me è 1 forma d violenza, ancora + grave d qll fisica…..
    ciao….

  23. Carlo ha detto:

    caro marco: completamente simili. se guardi alla teoria economica e alle previsioni drupiane ti accorgi che è assolutamente analogo a smith. Certo, se credi che le nazionalizzazioni siano concetti drupiani allora sei fuori strada abbastanza, ma se hai letto qualche critico a marx e sai qualcosa delle sue teorie ti stupiresti come sia terribilmente liberale. Unica cosa che manca di liberale? Il concetto di alternanza democratica.

  24. ilpensatore ha detto:

    Carlo…io preferisco Smith a Marx, ma son punti di vista…completamente differenti però.

  25. Carlo ha detto:

    Lasciando perdere tutto il resto, non mi interessa la discussione comunismo sì comunismo no (vecchia come noè, la risposta l’ha data la storia), parliamo del marxismo.
    Tu scrivi che è sbagliata la teoria economica del marxismo. Il fatto è che se c’è una cosa straordinaria che ha fatto Marx, non è stata ispirare rivoluzioni finite nel sangue, ma di elaborare una analisi dell’economia che si è rilevata straordinariamente esatta. Lascia stare i valori o le sovrastrutture marxiane successive, lascia stare anche il nome marx se è di impedimento a capire, chiamalo drupi se aiuta: ma cosa è la globalizzazione se non l’esatto rivelarsi di tutta quanta intera e assoluta teoria drupiana?

  26. Fs101 ha detto:

    ti quoto in pieno.

    Vieni a vedere il mio blog, e le battaglie che sto combattendo!
    Ce ne fosse uno di destra che lo visita! 😀

    Ciaoo

  27. ilpensatore ha detto:

    chissà…per ora mi pare siano solo un impiccio.
    essere idealisti può starci, ma non fino al punto di perdere ogni contatto con la realtà!
    i principi comunisti sono quanto di più sbagliato possa esistere; a livello economico come a livello morale!
    sono opinioni personali, ovviamente, ma preferisco una società libera e basata sul merito piuttosto che un egalitarismo esasperato ed una caccia a chi, per proprio merito, ha accumulato più ricchezze di altri!
    naturalmente ci sarebbe tanto altro da dire…magari capiterà!

    ciao Miguel.

  28. Miguel ha detto:

    Oppure vuol dire che Rifondazione Comunista, i Verdi e tutti i Comunisti che hai citato tu sono l’ultima speranza di una politica diversa dall’attuale .. Chissà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: