Non chiamatela contestazione!

Animali. Non contestatori. Animali. Ma nemmeno: a ben pensarci, gli animali intuiscono l’umore di chi hanno di fronte, percepiscono la gravità della situazione e non si sa come nè perchè, ma sanno quand’è il momento di star più vicino a chi sta soffrendo o almeno quando è meglio ritirarsi nell’angolo. Gli idioti che erano oggi … Continua a leggere

Il gioco delle tre carte.

L’Espresso fa l’inchiesta, il Times la prende per buona e la copia e infine Repubblica pubblica accredita il tutto col crisma della Santa Stampa Straniera. Ecco come funziona il gioco delle tre carte. Ecco svelato “metodo” con cui giornali nazionali e internazionali palleggiano le stesse notizie per sputtanare il premier italiano. Ricapitolando: l’Espresso esce con … Continua a leggere

Se Di Pietro e Repubblica rivendicano il principio di imparzialità.

Toh, guarda. D’un tratto anche per Repubblica e Di Pietro l’imparzialità di un giudice può essere messa in dubbio dai comportamenti privati di quel magistrato. Così, mentre in passato qualunque posizione politica fosse stata espressa contro Berlusconi e il suo governo da chi poi avrebbe dovuto giudicarlo in tribunale non era da considerarsi compromettente la … Continua a leggere

La migliore delle risposte.

Repubblica ci riprova. Ecco altre 10 domande per Berlusconi. Tra tutte, spicca quella in cui al Presidente viene chiesto se sia in grado di svolgere la sua attuale funzione istituzionale. Più volte, in questi giorni, abbiamo sentito tirar fuori questa baggianata, secondo cui il Cavaliere, per andar dietro alle donne, trascura l’azione di governo. Niente … Continua a leggere

Nel frattempo, sul pianeta Terra…

Già che si trovano in zona, verrebbe da chiedere ai segugi di largo Fochetti, da D’avanzo a Bonini, di fare due chiacchiere coi procuratori di Bari anche su altri fatti che sebbene lontani dal letto di Berlusconi potrebbero interessare di più i cittadini pugliesi e avrebbero sicuramente potuto interessare i cittadini baresi al momento del … Continua a leggere

Vice-disastro forever!

Com’è che a Repubblica si occupano solo delle incoerenze dei vari Minzolini, Berlusconi e avversari politici e per i loro beniamini non hanno mai da tirar fuori neanche un link per chiedergli come mai fino al giorno prima dicevano una cosa e oggi ne fanno un’altra?! Prima acclamarono Veltroni come il salvatore della Patria, nonostante … Continua a leggere

Approvato il decreto per l’Abruzzo!

E mentre c’è chi continua a fare il guardone, sperando di tenere bloccato il Paese al buco della serratura di casa Berlusconi, il Governo ha ripreso a lavorare. Il segnale è oltretutto incoraggiante, perchè oggi la Camera (nonostante i NO delle opposizioni) ha licenziato il decreto sull’Abruzzo! 8 miliardi e mezzo, di cui 1,5 subito … Continua a leggere

Finalmente un direttore con le palle al TG1!

Nonostante su Repubblica provino a dimostrare un’improbabile incoerenza tra le parole che l’attuale direttore del Tg1 pronunciò quindici anni orsono e l’atteggiamento con cui sta affrontando il caso-Patrizia, Augusto Minzolini sta meritoriamente guidando l’ammiraglia dell’informazione pubblica fuori dal guano in cui è stato trascinato l’intero Paese da quotidiani sempre più simili a rotocalchi rosa che … Continua a leggere

Inversione di tendenza.

Come dar torto a Franceschini quando dice che è in atto un’inversione di tendenza. E’ verissimo. A conti fatti, rispetto al passato, a livello amministrativo il vento è cambiato, eccome. Il centrosinistra ha lasciato sul campo 22 province, 9 comuni capoluogo e 36 comuni superiori non capoluogo. Nel 2004 governava in 50 province, oggi in … Continua a leggere

Tre inutili SI.

La mia parte l’ho fatta, ma non avevo dubbi: sapevo che non sarebbe servito a niente. Ad ogni passo verso l’urna referendaria cresceva in me la consapevolezza dell’inutilità di quel mio gesto. Seggi praticamente deserti. Sulla lavagna indicate percentuali bassissime di affluenza. Voti: ridicolo anche solo contarli. Come al solito, da decenni a questa parte, … Continua a leggere

Ciarpame giornalistico.

Sfogliate Repubblica. Edizione cartacea o online, non fa differenza. Le informazioni che vi leggerete sono le medesime. In entrambi i casi, vi troverete di fronte ad un orribile esempio di ciarpame giornalistico. Gli sputasentenze di largo Fochetti ridotti a schiavi del loro antiberlusconismo. Firme un tempo autorevoli passate dalle inchieste di mafia al gossip senza … Continua a leggere

Alla faccia del lodo Alfano.

Che te ne fai, dico io, di una legge che impedisce l’apertura del dibattimento quando poi è sufficiente finire sotto inchiesta (a qualunque titolo) per venire giudicati dall’opinione pubblica? Non serve aspettare una sentenza: molti la condanna o l’assoluzione ce l’hanno in testa da molto prima e quella che uscirà dai tribunali non avrà alcun … Continua a leggere

E’ troppo che aspettiamo!

Le parole che seguono non sono le mie, ma avrei tanto voluto digitarle io già da molto tempo, perchè rispondono appieno a ciò che penso e che ho sempre pensato! Voglio bene a Silvio Berlusconi, perchè senza di lui non andrei a votare. Perchè senza la straordinaria intuizione di Forza Italia in questo paese staremo … Continua a leggere

All’arrembaggio!

Signori, abbiamo un problema! Fino a ieri sera lo dicevo scherzando. Le teorie complottistiche non mi hanno mai entusiasmato. Ma quando stamattina ho sfogliato i giornali, nonostante la calura, mi sono sentito gelare come fossi stato investito da un freddo vento invernale. Non volevo crederci…ma il rischio che si corre quando si esagera nel brigare … Continua a leggere

Riprovate, sarete più fortunati.

Giornataccia a Largo Fochetti. Posso solo provare a immaginare le facce nella redazione di Repubblica: tese e seccate mentre devono passare le ultime notizie di giornata: Berlusconi che torna da Washington spavaldo dopo le parole di stima che Obama ha rivolto a lui come amico e all’Italia come fedele alleato; e l’archiviazione dell’inchiesta sui voli … Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 60 follower